Una cosa importante che mi ha spiegato Silvia Avallone

foto

Qualche giorno fa ho collaborato a organizzare un incontro fra la scrittrice Silvia Avallone e una ventina di blogger, per l’anteprima del suo nuovo romanzo Marina Bellezza (che mi è piaciuto, ma ne parleremo nel prossimo Post del Comodino).
Fatto il disclaimer, posso dirvi che ho trovato una persona deliziosa, generosa e appassionata nel raccontare la storia di Marina e Andrea, diretta e immediata, per niente autrice su piedistallo. Cosa rara in generale e ancora di più se si pensa al numero di copie che ha venduto; ho conosciuto oscuri scrittori atteggiarsi a Grande Letterato e sbuffare a ogni copia firmata, per dire. Continue reading

Al Salone del libro di Torino

Torno sul luogo del delitto per la terza volta per due eventi (e per un po’ di sano cazzeggio in giro, ovviamente) e ne sono felicissima, anche se mi dicono che a Torino c’è un tempo da lupi e se possibile più freddo che a Milano.
Era il maggio odoroso, eccetera. Vabbè.

Sabato alle 16, invitata da Wuz, parlerò di libri e social network qui.
Domenica, sempre alle 16, invitata da Gli amanti dei libri, parlerò di recensioni online qui.

Nel frattempo, mi sono già persa delle cose belle e interessanti, tra le quali Sepulveda e la presentazione di questa ricerca Aie che dice, molto in sintesi: se volete promuovere il vostro libro facendo il botto ma rischiando di avere un successo effimero, dovete andare in tv e segnatamente da Fabio Fazio; se cercate una promozione più limitata ma più duratura, meglio affidarsi ai blog. Qui il pezzo di Alessia Rastelli sull’argomento.
E qui il sondaggio lanciato da Effe per avere altre informazioni sui blogger che parla di libri. Se lo siete, fatelo, potrebbero uscirne informazioni interessanti.

Brilla per assenza, nella ricerca, la promozione sui social media. Funziona, non funziona, come sarebbe meglio farla? Ormai quasi tutti gli editori hanno un profilo twitter e una pagina facebook, più o meno seguiti ma, che io sappia, per l’Italia non esiste ancora uno studio che ci dica se, come e in che modo la promozione social porta dei risultati. Mi piacerebbe che il Salone provasse a rispondere anche a questo. Sabato sarà un piccolo inizio, vediamo.

Pinterest, social network per immagini al terzo posto negli Usa

 

Da quando ho pubblicato questo post sul blog di Vanity, poco più di un mese fa, sono successe due cose: la prima è che Pinterest, dopo una scalata incredibile, è diventato il terzo social network al mondo negli Stati Uniti, dopo Facebook e Twitter. La seconda è che, probabilmente anche per quello – il successo non più trascurabile delle piattaforme basate sulle immagini – Facebook ha comprato Instagram, generando varie reazioni, dall’embè? al oddiodoveandremoafinire.

Detto questo, il resto vale ancora per cui lo ripropongo qui. Continue reading