Gabriel Pontello, chi era costui?

Un giro fra le parole ricercate dalla gente che capita sul blog è sempre molto divertente. C’è chi arriva su Blimunda cercando Barcellona, chi l’oroscopo, chi Esther Perel o il movimento childfree oppure le tette finte.
Quelli che sono capitati cercando ipocondria mi conoscono un po’. Mi conoscono senz’altro meglio quelli che bramano qualcosa di relativo alle scarpe, mia ossessione. Sarei curiosa di scambiare due chiacchiere con chi cercava “sesso in autostrada A26”.
Mi ha quasi intenerito chi è capitato fra le mie pagine cercando “mugugno Genova”, mentre a quelli che hanno digitato “liguri antipatici” rispondo “guardati te”.
Ma tra le varie voci ne ho trovato una per me incomprensibile: “Gabriel Pontello”.
Frugo nell’archivio e trovo il misterioso nome in un commento al mio post sul pornoenigmista. Peraltro, nel commento in questione si parlava del Pontello con accenti entusiastici.
Quindi, ovviamente, faccio quella molto Web 2.0: cerco e condivido (anche se ho il vago sospetto di essere una della poche, in Rete, a non averlo mai sentito nominare).
Puntuale ancorché scarna Wiki:
pontello Gabriel Pontello, attore francese di film e fotoromanzi (!) porno degli anni 70 e 80 (ecco spiegato il perché non lo conosco: ero troppo piccola). Reso famoso in Italia da una serie di fotoromanzi che lo vedeva nei panni del porno-commissario Supersex ricordato anche per l’urlo di battaglia: Ifix, Tcen tcen (Come, scusa?). Ma è ricordato soprattutto perché, oltre ad essere stato l’idolo adolescenziale di Rocco Siffredi, lo ha anche lanciato nel mondo dell’hard presentandolo a Dorcel e Ricaud.

Non so chi siano Dorcel e Ricaud, ma direi che la mia ricerca può finire qui. Mi basta sapere che il personaggio in questione ha “lanciato” uno che ha fatto incidere il righello con la misura del suo pene sulla copertina dell’autobiografia.

34 thoughts on “Gabriel Pontello, chi era costui?

  1. Se pensi che sul mio blog finisce gente con chiavi di ricerca tipo: “transgender grasso cinema americano”…vedi che non ti va neanche tanto male! :-)
    Certo che dalla capigliatura del soggetto si capisce il decennio di appartenenza!

    Ciao
    RN

  2. … mi ci hai tirato per i capelli … e per questo gi “ti stimo tantissimo”! In effetti tutta colpa mia … il personaggio uno di quelli che ha rappresentato la normale evoluzione dal catalogo Postal Market ai primi “foto-pornanzi” in bianco e nero! Tale mia frequentazione, e chi non come me faccia il periplo a nuoto dell’Australia, ha portato i tempi di permanenza in bagno da 10 a 20/25 minuti, causando cistiti e coliche intestinali a tutta la parte restante della famiglia! Mediamente si usciva dal bagno con l’aria del Panda … sia per le lente movenze sia per le “curiose” occhiaie che ci contraddistinguevano sia per la precocissima cecit! Entrando nel/sul personaggio, sebbene Lui (maisucola di default!!!) entrasse bene nella parte e nelle partners, la particolarit era che nel momento dell’orgasmo emetteva un urlo che ai pi rimasto in mente erroneamente come “IFIX TCEN TCEN”! Essendo un profondo conoscitore delllo stesso posso correggere Blimunda … l’urlo per esteso e correttamente espresso era “IFIX, TCHEN TCHEN … AHHH … SBOZZZ!!!” … e qui chiudo! Il Commissario, avendo presunte provenienze aliene aveva la capacit di scatenare il “fluido erotico” che sottometteva ogni donna e le piegava alle proprie volont sessuose … alla fine del cucuzzaro l’urlo liberatorio aveva la stessa valenza della penna che “sparafleshava” i terrestri in “Man in Black” e quindi le malcapitate non ricordavano pi nulla dell’accaduto.
    Ricordo ancora che, da non pi giovani trentenni, avremmo tanto tanto voluto avere il famoso fluido erotico da far partire al momento dell’abbisogna e per gioco lo si faceva partire in discoteca o in qualche locale con risultati scarsissimi, praticamente nulli!!! Dal Paradiso mi stanno ricordando come si pronunciasse correttamente e qual’era la postura esatta per far si che il fluido partisse ed avesse successo! Gabriel Pontello … per noi un Mito, indiscusso!

  3. Vantfrix,
    sei il mio mito. Mi hai fatto fare un tuffo nel ricordo dei miei primi….momenti.
    Giusto per dirla tutta, Gabriel liberava il fuido erotico solo quando si toglieva gli occhiali neri. L le donne non capivano pi niente e si lasciavano “sedurre”.
    Non era solo pornografia…era qualcosa di pi: era il sogno di ogni uomo.

  4. orpo, ma cosa mi sono persa leggendo linus per tutta l’adolescenza (e tuttora)?

  5. tillo: dopo aver passato decenni a cercare di capire gli uomini, leggere che il Pontello stato “il sogno di ogni uomo” mi ha chiarito definitivamente le idee. Ma sar per quello che molti loschi figuri tengono gli occhiali da sole anche all’interno dei locali milanesi pi bui? Sar che quella sera non ne hanno voglia e preferiscono evitare che orde di femmine eccitate gli si avventino contro?
    Adriana: idem, Linus addicted.

  6. Cercare di capire gli uomini? Beh, sull’argomento, siamo molto semplici, in realt; per non dire semplicistici. Gabriel Pontello era anche il mio sogno, in effetti. :-)

  7. Mi associo, Pontello era un mito per noi all’epoca adolescenti.
    (Blimunda, mi hai fatto morire dal ridere con questo post) :-)

  8. Placida: te l’avevo detto di studiare le lingue!
    Corrado e Piero: Pontello for President! Ragazzi, cosa mi sono persa :-)

  9. Naturamente, io ho tutta la raccolta dei suoi fotoromanzi, oltre al famoso righello…. vuoi che ti mandi tutto? ;-)***

  10. Grazie Tillo … Gabriel era un nostro idolo per cento motivi … non posso qui elencarli perch verrei messo alla gogna in Piazza Baracca (chi s s …). E’ normale nell’immaginario post adolescenziale avere i poteri del Commissario Supersex: avere un “RIGHELLO” da urlo, avere il potere di controllarlo come il joypad della Play Sation, potersi “insinuare”, meglio che in un fallimento, in ogni donna desiderata e dalle stesse avere prestazioni da pornodive anche da tipe che nel fotogramma precedente sembravano uscite dalle Orsoline! cara Placida Signora, che dal nome mi dai proprio l’idea del “fotogramma precedente”, la pronuncia era in dialetto Maya … molto simle a Chichn Itz: te lo dico per certo perch ho uno zio Maya … sono Mayale da parte di zio!

  11. Princy: tieni tutto tu, semmai un giorno te lo chiedo :-)

    JillL: visto? Conosco i miei polli….

  12. Ma cosa tutto questo ambaradan su Pontello? E perch io che negli anni 70 ero comunque una giovane signora non ne so niente? forse perch anch’io leggevo linus e lupo alberto. comunque vanfrix mi ha chiarito l’arcano

  13. Mammaclara: meno male che c’ Vantfrix che chiarisce gli arcani alle giovani signore un po’ distratte degli anni ’70.

  14. *perch??? perch non ero presente all’incontro tra Vantfrix e Mammaclara???!!!* :lol:

  15. Come diceva il Barone De Curtis … “volete vedere il mio curriculum? Ma … qui davanti a tutti? Non posso: ci sono delle signore!”. E qui chiudo!

  16. Ma che fine ha mai fatto Pontello? Correva voce, negli anni Novanta, che fosse morto di AIDS…

  17. Ale: non so, ma credo sia vivo: non ho trovato date di morte n su Wiki n su IMDB. Per l’ultimo film del 1998…

  18. Io volevo aggiungere una curiosit: ai miei tempi c’era quasi una rivalit tra Gabriel e John Holmes, a differenza di Holmes per cui parlavano i cm. per Pontello pare parlasse il diametro…….. Si diceva di una bottiglia di birra da 66 cl………. mah!!!

  19. Sono capitato nel vostro blog per caso. Prlando con un amico della vecchia pornografia ormai storica e mitologica ( le ore, caballero, e i vari fumetti tra cui il demenziale Lando, disegnato con le fattezze del Buzzanca), mi sovvenuto in memoria l’urlo IFIX TCHEN TCHEN di un vecchi fotoromanzo in b&n degli anni 70. Motivo per cui ho digitato l’urlo come parola chiave su google, e siete comparsi voi, simpatica banda con molteplici interessi, tra cui (giustamente) anche il sesso.
    Ricordo che questo Gabriel Pontello, che aveva qualcosa di alieno, scatenava tutte le donne davanti alle quali si levava gli occhiali, e anche le pi morigerate, o addirittura suore di clausura, si scatenavano e si intrattenevano piacevolmente con lui, per poi dimenticare tutto dopo l’urlo di soddisfacimento che giungeva all’orgasmo.
    Era l’epoca dei fotoromanzi strappalacrime letti dalle ragazzine sognanti, ed era fatto molto bene, anche le trame erano strumentali all’uso che si doveva farna.
    Comunque stato un pilastro del vetero porno, e non ha avuto seguito, credo.
    Poich era costoso, non l’ho mai comperato, ma qualcuno me lo ha imprestato.
    Mi spiace per le signore che so lo son perso, perch per l’epoca aveva una buona fattura, e dava anche suggerimenti alla fantasia e in occasione di possibili incontri.
    Era un mito,
    Ciao a tutti/e

  20. Mi piacerebbe rileggere i fotoromanzi di Supersex e/o Erotik con Pontello… Qualcune ne ha da vendere ?
    Ciao
    GOTHAMCITIZEN

  21. Pingback: Di 2007 in 2008 at Blimunda

  22. Cari amici e amiche,
    passavo per caso e vedo che siete alle prese con Pontello. Tranquilli: vivo,sta benissimo ed ha una magnifica figliola 17enne.
    Se qualcuno/a volesse recuperare dei numeri non ha che da registrarsi su http://www.deltadivenere.com e visitare l’album dove sono scannerizzate alcune decine di numeri.
    E’ stato,a mio avviso,il pi grande pornostar di tutti i tempi, ma non per doti dimensionali(cazzo ragguardevole ma soprattutto di belle fattezze e proporzioni),quanto per quelle di potenza e resistenza(il Viagra era ancora di l da venire).
    Anche sul mulo si possono trovare molti suoi films, non solo digitando il suo nome,ma anche quello delle pi famose tra le sue innumerevoli partners dell’epoca d’oro dell’hard francese:Brigitte Lahaie,Marilyn Jess e Olinka Hardiman su tutte.
    Saluti e buon divertimento
    Storico di erotismo e pornografia francese.

  23. Pingback: Pontello vivo e lotta insieme a noi at Blimunda

  24. finito qui per caso, ho deciso di registrarmi al sito indicato da pan per vedere uno di questi famosi fotoromanzi, ma niente da fare! non riesco a trovare la sezione nel giusta. posso chiedere maggiorni indicazioni?

  25. messaggio per pan

    sono un regista perlopi di documentari
    e ho sempre accarezzato l’idea di un documentario su pontello
    sarebbe qualcosa di autunnale, forse crepuscolare
    diverso dai reports abbastanza freddi sulle stelle americane

    Come potremmo contattarlo?

    cheers,
    paolo

  26. Buongiorno a tutti. La discussione su questioni fondanti della nostra cultura e del nostro essere maschile mi hanno assai gratificato.
    Segni di vita dal pianeta terra…
    :-)
    Pi seramente: dove si firma per la petizione PONTELLO FOR PRESIDENT?

  27. Ragazzi, ve lo garantisco, anche per tutte le ragazze che come me lo leggevano, Pontello era il sogno …. Stesso sogno, ragioni diverse !!!

  28. Il successo odierno del Pontello sta nel fatto che non era per niente volgare , in bianco e nero , ifix thcen tchen ahh sbozz era detto cos perch la censura dell’epoca non permetteva frasi di sesso esplicite

  29. lo sapete che state parlando di mio cugino anzi 1 cugino io lo perso di vista da quando ero piccola lui e suo fratello patrick giocavamo da piccoli quando ancora lui abitava a Casablanca suo padre che morto diversi anni fa il fratello di mia madre che pontello per me un mito, quando a 17 anni venni a sapere dei suoi giornalini porno mi dilettai a guardarli .

  30. Non era pornografia? era più porno dei film di siffredi, e quel che è peggio è che i partner che partecipavano ai suoi romanzi erano vecchi bavosi incartapecoriti, gente che fingeva di cadere in trance e si beccava le corna mentre lui si faceva la moglie di quello, pure lei ipnotizzata. Immaginate un giornale porno con la partecipazione di porno-attori che hanno superato la mezza età, personaggi con facce tipo quella di Schifani, Amato o Monti: roba da voltastomaco. Oggi gli attori porno sono anche atleti, si curano il corpo, le pose, insomma, dei professionisti del sesso, così come le attrici. Negli anni 70 ci infilavano cani e porci… bleach…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>