Avere una sorella è il nuovo nero

Avendo, più o meno mio malgrado, fatto una figlia, credevo di essere a posto con l’accessorio glam del biennio (un pupo, appunto). E invece no: mi manca the next big thing ossia una sorella. Mi manca anche un fratello, se è per quello, machissenefrega.

E’ la sorella che conta. Secondo Maryse Vaillant, psicologa francese, una sorella aiuta a essere più serene, più equilibrate e sagge. Offre un modello di femminilità, diverso dalla madre, al quale ispirarsi. Crea una solidarietà (ma anche rivalità e scontri, sospetto) fortissima e un legame indistruttibile che si rinnova quando arrivano i figli, amatissimi nipoti. L’autrice di Come amano le donne (che non mi piacque neppure un po’, ma pazienza) lo scrive nell’ultimo libro Entre Soeurs, scritto con Sophie Carquain.
E lo conferma una recente ricerca (aprile 2009) dell’University of Ulster secono la quale le sorelle sarebbero la chiave per una vita familiare felice, incoraggiando comunicazione e coesione.

Quindi, chi non ha una sorella se la procuri, anche con l’inganno o con il colpo di scena, modello Beautiful. Ce l’avrete da qualche parte uno straccio di sorella illegittima, o non contate proprio nulla?
Chi ce l’ha, invece, dica a una povera figlia unica se è vero che il gineceo rende le famiglie più “coese e felici”. Non che ormai possa cambiare le cose, ma tanto per sapere.

23 thoughts on “Avere una sorella è il nuovo nero

  1. Non ho sorelle, bens tre-dicasi-tre figlie femmine. Per ora non ho evidenza del fatto che il gineceo renda le famiglie pi coese e felici, ma solo pi caotiche. Non so come funzioni con i maschi. Qualcuno millanta che a un certo punto si chiudano in camera, per ripresentarsi solo all’ora dei pasti. Le figlie imperversano, invece, turbamenti pre e post adolescenziali inclusi.

  2. Non so se sia scientificamente vero ci che dice la psicologa francese in questione. Ho (avevo) una sorella pi piccola che purtroppo mancata troppo presto. E devo dire che mi manca tutto di lei e di ci che riusciva a darmi e, nonostante tutto, la sento sempre presente. Purtroppo non stato facile procurarmene un’altra… saluti affettuosi e buon rientro.

  3. ho due sorelle, parecchio pi grandi di me. una insopportabile (ma andavamo d’accordo quando ero piccola) e una insostituibile (ma litigavamo continuamente come cane e gatto). adesso ho un figlio maschio (17 anni) e una femmina (13) che litigano, giocano, ascoltano musica, si insultano e che – tendenzialmente – si chiudono in camera per presentarsi a ore pasti (o quando hanno bisogno di qualcosa).

  4. io ho un fratello e non mi sembra di averne tratto grandi vantaggi: non siamo mai andati d’accordo. poi mi sono capitate due figlie e ne sono stata molto felice. per la verit speravo semplicemente di avere figli dello stesso sesso, visto che la combinazione maschio-femmina mi era sembrata fallimentare. quando litigano – e l’hanno sempre fatto – mi chiedo se non ho preso un granchio, ma quando le vedo chiacchierare, scherzare, commentare su fatti e persone, mi rendo conto che con mio fratello un’intimit del genere non mai stata concepibile. la cosa straordinaria, poi, che in quell’intimit qualche volta trovo posto anch’io.

  5. se vero che il gineceo rende le famiglie pi coese e felici. -> la mia risposta : ahahahahah!
    Scherzi a parte, no, come in tutte le cose, suppongo che dipenda dalle persone e dalle personalit. Mia sorella spesso stata elemento di rottura (si, anche di gonadi) nella famiglia, soprattutto da adolescente, e per me di sicuro non stata un modello (siamo come il sole e la luna).
    Non siamo nemmeno opposte: direi pi inconciliabili, non so se mi spiego, anche se questo non ci impedisce di volerci bene (a distanza per ;)).
    E comunque, una ricerca non fa primavera, figurarsi una su un campione cos limitato ;)

  6. la mia famiglia s. Non so se dipenda dal fatto di essere tre sorelle ormai di 43, 36 e 28 anni che, per scherzi del destino, si ritrovano pi vicine di quanto avessero mai potuto desiderare, oppure dipenda solo dalle persone e personalit, ma io ringrazio (mentalmente) ogni giorno i miei genitori per avermi dato una sorella pi grande ed una pi piccola.Scazzi a parte,sono orgogliosa di firmarmi “una sorella felice!”. (con 4 donne mio padre ormai impazzito…ma questa un’altra storia…)

  7. Ok, se vuoi ti adotto come sorellina piccola. Ti va? :-*

  8. Provate a dire a mia sorella che io rappresento un modello di femminilit “alternativo alla madre”, e vedete come ride. A parte che delle due quella che ha preso pi da mia madre sono io, finch non arrivato mio nipote potevamo passare mesi senza parlarci. Quindi no, direi di no, non necessario avere una sorella.
    Io ne ho una, ma mi sarebbe piaciuto avere un fratello maschio: cos mi sono cercata amici dell’altro sesso per compensare. Ha funzionato egregiamente.

  9. Bah… a me ‘ste pippe psico-chissche fanno sempre ridere.
    Io e mia sorella: vite totalmente diverse, non sappiamo quasi di che parlare, andiamo d’accordo adesso che abbiamo superato i 30, ma non c’ un rapporto intimo, per niente.
    E. e sua sorella C: odio puro. E. il sostegno dei genitori, C. arraffa tutto senza piet. Rapporti = a zero.
    A. e sua sorella A.: la prima A. una tipa matura, la seconda A. una nevrotica che non sa gestire i suoi figli e che chiede sempre aiuto ai genitori. Egoista, non lavora, fa la vittima. La prima A., invece, piena di impegni e aiuta pure la seconda A. Raporti tesi.

    Questo per dirti solo alcuni dei rapporti tra sorelle che conosco.
    Io ho rapporti pi stretti e di confidenza con alcune mie amiche, proprio perch me le sono scelte e c’ qualcosa che ci unisce.
    Il sangue sangue, per carit. Il background familiare pure. Ma non detto che si riesca ad avere chiss che idillio con le proprie sorelle (o fratelli, per dire).

  10. io e mia sorella abbiamo piu’di 8 anni di differenza. Per anni siamo state come due figlie uniche:io alle elementari e lei al liceo,ma sempre molto legate,nonostante una figura di seconda madre a volte mi pesasse. Poi,quando lei, a 28 anni, si e’sposata e ha iniziato a girare il mondo,ci siamo ancora piu’avvicinate,nonostante la distanza fisica. I miei nipoti li adoro come lei adora i miei figli,non passa giorno che ci sentiamo o scriviamo. Merito credo di nostra mamma che ha saputo creare un ambiente famigliare d’amore,caldo,’intenso’.e tutto cio’risponde al quesito precedente su quanto di buono ci ha insegnato nostra mamma…

  11. puoi sempre fare la verifica dando una sorella a Beatrice ;-)
    ( ps. a luglio mi capitata una micina in giardino, una cosina tutta pelo e ossa … dopo aver vagliato infinite opzioni, sai come l’abbiamo chiamata?? BEA!!)

  12. Mah, io son cresciuta con un fratello maggiore (8 anni pi di me) e un gemello maschio… non mi mai mancato il fatto di non avere una sorella. Ero un maschiaccio, per cui il fratello andava benissimo come compagno di giochi!!!
    Oggi per ho una sorella “adottiva”, un’amica che ho incontrato 7 anni fa, stato un “colpo di fulmine fraterno”… ci siamo adorate al primo incontro, e da allora ancora amore… :-D

  13. Io ho una sorella di 5 anni pi grande, non siamo mai andate d’accordo, nemmeno da piccole. Lei si sposata a 19 anni e siamo cresciute quasi come due estranee, senza vederci quasi mai pur abitando a 3 km di distanza. Ora lavoriamo nella stessa ditta e siamo costrette a vederci tutti i giorni ma le cose non sono cambiate. Non ci odiamo, non litighiamo, semplicemente non ci “prendiamo”. Non ho nessun tipo di intimit con lei e quando siamo sole mi sento quasi in imbarazzo perch non so cosa dirle.
    Quindi, cara la mia francesa, ma ci faccia il favore….

  14. Io non ho ne sorelle ne fratelli e dico la verit ne ho sempre sentito la mancanza e penso che la sentir sempre, soprattutto nei momenti in cui i genitori hanno avuto problemi io ho sentito il vuoto di non condividere con qualcuno quello che provavo, di non avere qualcuno al mio fianco che provasse la stessa angoscia, credevo di avere una “sorella acquisita”, un’amica che conosco da 20 anni, con la quale ho condiviso parecchio ma causa incomprensioni mi sono dovuta ricredere…mentre vedo esempi di sorelle che comunque per quanto possano litigare ecc sempre sorelle restano, con quel legame particolare che io nn potr mai capire e che penso “invidier” sempre. D’altro canto per ci sono fratelli e sorelle che arrivano a scannarsi per i soldi e l’eredit…..cosa che mi fa schifo solo al pensiero!!!

  15. Noi abbiamo una figlia sola, forse perch ci siamo un p persi per strada adesso non il momento perch ora perch ect e lei rimasta figlia unica, solare adorabile affettuosa si chiude si in camera ma viene anche fuori e si parla si confida con la mamma, e con il pap quando ha bisogno di un consiglio di “vita” non ha una sorella , ha un ragazzo esce va a ballare, ma studia (media dell’8 e passa) si alza presto e se serve viene anche a lavorar con me.
    Non ha una sorella ma se serve gliene comprer sicuramente una, se poi quella che lo dice pure francese gliene comprer due

  16. Anche io ho compensato, negli anni, con gli amici e devo dire che essere figlia unica non mi ha turbato neppure un po’. Cos come spero non turber mia figlia. Anche perch dalle vostre risposte chiaro che a fare la differenza sono le persone e non la compiszione del nucleo familiare.
    Mit: ok, affare fatto!
    JillL: Bea ne orgogliosa! Adora i gatti, prima o poi dovr cedere e riaprire le porte di casa a un micio, mi sa.
    Luca, LOL!

  17. se vuoi ti cedo le mie due sorelle (ma, poi non si accettano resi). io vorrei essere meno equilibrata, meno serena, meno saggia per il resto della mia vita! ps: si capisce che non ho molto a che spartire con loro? ;)

  18. Io ho 31 anni una sorella di 13 mesi piu’ grande di me… praticamente gemelle. Abbiamo sempre fatto le stesse cose, condiviso le stesse amicizie e piu’ o meno fatto le stesse scelte; forse a volte tendavamo ad essere troppo uguali tanto che i nostri amici hanno faticato a “scinderci” in 2 persone diverse. Questo nn significa che nn litigassimo mai, diciamo che le litigate quando c’erano si sentivano per bene ma mai, ripensandoci, per questioni vitali. La vita poi ci ha portato a fare scelte diverse io vivo a Londra e lei in Brasile e da allora la lontananza e’ stata molto difficile da sopportare: lei ha una figlia, mia nipote di 3 anni che fatico a vedere spesso, ma per fortuna siamo nell’era multimediale di skype e ci si vuole un gran bene anche cosi’; adesso io sono incinta di 5 mesi (tra 2 sett sapro’ se sara’ un boy o una girl) inutile sottolineare in cosa spero… :)
    L’amore con mia sorella e mia nipote e’ talmente viscerale e profondo che credo la lontananza lo accentui di anno in anno. Il mio sogno e’ riuscire a vivere vicine in un prossimo futuro, vivere almeno nella stessa citta’ e far crescere i nostri figli insieme. Andare a fare shopping insieme e trovarsi a cena e fare una delle nostre chiacchierate senza fine. Quando ci vediamo adesso, anche i minuti sono preziosi e cerchiamo di sfruttarli tutti ma proprio tutti.
    Direi che concordo al 100% con la psicologa francese, ma ritengo anche la mia situazione con my sister del tutto eccezionale.

    Gran bel post Blimunda, veramente quello che mi ci voleva in una grigia giornata londinese, ma d’altronde tu nn ti smentisci mai! :)

  19. io sono figlia unica e mia figlia ha un fratello maggiore e un gemello maschio… siamo messe male???
    non so, io avrei tanto voluto avere un fratello (che non ho avuto), mia figlia invece vorrebbe tanto una sorella (che non avr), insomma tutti scontenti!

  20. Is the new black… I wonder if everyone got it!
    Comunque io cho il pupo (anzi, la pupa) e pure la sorella. Che me manca? Ah si: la babysitter.

  21. Per me le sorelle sono come le tette grosse. Mai avute, mai desiderate (se non per un breve istante quando ero piccola), mai pensato avrebbero potuto rappresentare un vantaggio.

  22. Rossa, questo paragone con le tette grosse, avendole e pensandola esattamente come te, mi ha fatto molto ridere. Mi hanno messo in imbarazzo durante l’adolescenza e richiedono molta pi manutenzione in et adulta. Vantaggi, zero. Chiss se avessi avuto una sorella cos…

  23. Io sono stata una sorella, mi ricordo le litigate, perch lui era il maggiore ed io non accettavo questa “inferiorit”. Buono altruista, mio fratello sopportava tante cose, giocavamo molto assieme e quando mi arrabbiavo lo picchiavo con la bambola di plastica dura..;) poi nell’adolescenza le strade si sono divise. Non so quanto ho contato per lui, ma eravamo molto legati e lui amava profondamente i miei figli. Lui non c’ pi volato in cielo tre anni fa.
    Mio figlio ha una sorella: si salutano con epiteti non convenzionali, ma sono legati a doppio filo d’amore e tra loro c’ sempre stato un ottimo rapporto, molto pi equilibrato di quello che noi adulti avevamo con loro…. quando lei vede qualcosa che non va, riesce a dirglielo con il giusto sense of humor ed ad aiutarlo con la burocrazia, quando lui ha bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website