Dal secondo confronto Prodi Berlusconi

Meglio di Zelig

Lei usa i numeri come gli ubriachi i lampioniVespa faccia il suo lavoro: è un moderatore, lo moderi

Lei è un utile idiota (…) ha la faccia da curato bonario

Non c’è problema, io non ho un sistema nervoso complicato

L’unico numero nel suo programma è il numero delle pagine



Le donne, secondo noi

E’ il grande momento: Sorgi riprova a fare la domanda del secolo, ossia La Questione Femminile:
“La differenza la faranno gli indecisi, bla bla, tra gli indecisi ci sono molte donne, che vivono in provincia, non lavorano o hanno lavori precari, insomma: che ne vogliamo fare di ‘ste donne?”

(Qui il resoconto di come andò il tema-donne durante la prima puntata del duello Prodi – Berlusconi)

Berlusconi non risponde perché è troppo preso a dare dell’utile idiota e curato bonario prestanome dei comunisti a Prodi.

Prodi riprende pari pari la manfrina della volta scorsa:

Le donne in Italia sono tenute ai margini della carriera, avanzano solo dove ci sono concorsi pubblici perché sono più brave (sic). E non perché studino meno; studiano uguale (in realtà, i dati Istat dicono che studiano di più e con risultati migliori, N.d.A.)
Sono ai margini anche politica. Noi nel centrosinistra abbiamo il triplo delle parlamentari rispetto al centrodestra, ma queso non basta. Occorre cambiare registro. Io 10 anni fa ero contro le quote rosa, ora ho cambiato idea: in Europa ho contribuito a imporle.

Berlusconi si rende conto di avere ignorato completamente la domanda di Sorgi e si riprende:

Nel nostro Governo hanno trovato lavoro 563 donne (dice proprio così: cinquecentosessantre. Ma le ha contate una per una? E saranno tutti co.co.co. immagino). Se vinceremo, nel prossimo Governo avremo il 33% di donne in più, significa 8 ministri. E mi piacerebbe avere un vicepresidente del Consiglio donna.

Se qualche signora vuole lasciare i fornelli per andare a Roma, si faccia avanti.

9 thoughts on “Dal secondo confronto Prodi Berlusconi

  1. Mi sa tanto di cifra sparata a caso.

    Tanto chi la va a verificare?

  2. Si, come tutte le altre. Trovo davvero indegno che entrambi possano sparare cifre non supportate da studi o documenti. Intanto la cifra la dice, e resta impressa; segno un punto a tuo favore e magari non c’ niente di vero.

  3. il vicepremier donna, comunque, sarebbe gianni letta, solo un po’ pi truccato…

  4. Piuttosto la volta che ai fornelli mi ci metto. Per che bello: ici abolita, donne ministro, vuoi vedere che se vince berlusconi si tromba anche di pi? Lui di sicuro: si incula tutti gli italiani.

  5. Il Cavaliere gioca a tirar fuori contentini e zuccherini per asservirci ai suoi favori (ICI, donne… e cos’altro sapr inventarsi prima della FINE????) Mapi ;)

  6. Vero tutto. L’immagine di Letta “un po’ pi truccato”, poi, agghiacciante e fantastica allo stesso tempo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website