E’ una gravidanza o E.R.?

Due giorni fa il ginecologo.
Ieri il cardiologo.
Tra due settimane l’ecografia per l’accrescimento.
Tra tre settimane di nuovo il ginecologo.
Oggi il prelievo del sangue. Sveglia all’alba, buco uno, riempite 10 provette. Beverone di glucosio.
“Si sieda lì e aspetti un’ora senza muoversi, mangiare o bere. Tra un’ora le facciamo l’altro prelievo per la curva glicemica”.

Risultato, tre ore perse, entrambe le braccia offese da ematomi, una quantità di medici vista nelle ultime 72 ore da far impallidire il Dottor House.
La chiamano “eccessiva medicalizzazione della gravidanza” e forse qualcosa di vero c’è.

Io solo solo che, dopo il download di questa, il primo che si azzarderà a chiedermi “E adesso quando lo fai il fratellino?” lo giustizio sul posto.

13 thoughts on “E’ una gravidanza o E.R.?

  1. accidenti…sai che mi sta passando la voglia? non pensavo DAVVERO che ci si dovesse sottoporre ad esami di varia natura tipo “cavia da laboratorio”…
    e come direbbe la mia saggia nonna “pensare che una volta i bambini nascevano in mezzo ai campi” e non credo che le mamme fossero torturate da aghi e esami vari.

    mah…il progresso…

  2. E dopo tutta la gravidanza ospedalizzata si sente ancora parlare di parto naturale a tutti i costi? Io non capisco…

  3. E vedrai che gioia quando sui vari referti leggerai che sei stata definita “primipara attempata”…(no scherzo: mia cognata, pur essendo medico, s’ offesa a morte) ;-*

  4. Mit: Sono gi pronta: mia mamma, quando tentava di convincermi a riprodurmi, mi minacciava cos: “Fallo ora se no nella cartella clinica ti scrivono primipara attempata!”. Ahim, ormai tardi!
    Andrea: La Endemol ci aveva gi pensato con Sperm Race, mentre un network Usa aveva lanciato Make Me a Mum; poi non so cosa ne abbiano fatto, ma come vedi la realt supera sempre la fantasia.

  5. dopo il *download* di questa???
    io non so se sei pi cinica o geek! ;)
    (si dice ancora geek?)
    un bacione, beppe

  6. E una sorellina quando la fai?
    Cos crescono insieme e giocano insieme e fanno tutto insieme!!!
    Vuoi mettere avere due bimbe invece di una?
    Fatto il primo poi del secondo nemmeno te ne accorgi!!
    Lo so lo so rischio di essere giustiziata a distanza ma faccio la tipica rompiballe zitella che deve dire tutti gli stereotipi mammeschi che di solito vengono detti a chi ha appena partorito o sta per farlo.

  7. Ciao, benvenuta nel club… da un po’ lurkavo anche questo blog, ma non ero mai intervenuta!

    Io mi trovo nella posizione un po’ anomala di chi si ispira alla pi ferrea razionalit scientifica in tutto il resto, ma che poi riguardo alla maternit si scoperta inspiegabilmente easy-going e sostenitrice della pi selvaggia naturalit noncurante.

    Per cui, effettivamente, l’eccessiva medicalizzazione della gravidanza non la reggo proprio, sbattaglio a oltranza contro l’orrida avanzata di cesarei inutili e di esami superflui, non ho voluto sentir parlare n di epidurale n di bambini portati in nursery comune dopo la nascita (sono andata apposta in un ospedale dove la mamma si tiene il bimbo in camera giorno e notte fin da subito), e la soglia di casa mia sempre stata offlimits per bilance da neonato, scorte preventive di latte artificiale e manualetti di consigli autorevoli. Il mio ginecologo, in tutta la gravidanza, mi ha visto in tutto quattro volte, e non si mai sognato di prescrivermi alcun esame in pi rispetto a quelli previsti dal protocollo sanitario pubblico.

    L’unico problema che poi, al mio fianco in queste battaglie, mi trovo orde di svaporate new age, fanatiche di omeopatia e di fiori di Bach, e vagli poi a spiegare che la mia posizione non quella… :)

    Comunque, francamente, quello che descrivi mi lascia un po’ perplessa. Hai dei problemi di salute particolari per cui sei considerata a rischio, o sei semplicemente incappata in un loop di consuetudine in cui si deve fare perch “fanno tutti cos”? Insomma, che ci vai a fare dal ginecologo ogni tre o quattro settimane? Sappi che sei ancora in tempo a resistere! :)

    ciao
    Lisa

  8. paniscus: ma no, nessuna patologia particolare, a parte appunto i 35 anni e forse un po’ di paranoia da parte del mio ginecologo… Ammiro la tua razionalit noncurante e voglio copiarla: per il momento, ho iniziato non leggendo nulla sulla “cura del neonato”. Learning by doing, o almeno spero!

  9. “…ma no, nessuna patologia particolare, a parte appunto i 35 anni e forse un po di paranoia da parte del mio ginecologo”

    La paranoia del ginecologo E’ una patologia gravissima! Liberati finch sei in tempo! :)

    Lisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website