Fa’ la cosa giusta in vetrina

tshirt2Tante cose belle anche quest’anno, dicevo, a Fa’ la cosa giusta. Le t-shirt “da filiera” di Altromercato sono davvero carine anche se purtroppo ancora non ci sono taglie da gnomi (arriveranno, mi assicurano) e io posso solo acquistarle per regalarle a uomini grandi e grossi. Pazienza.
Ah, se siete bravi con la grafica e avete idee da copy, c’è un bel concorso per disegnare un nuovo logo per la t-shirt. Primo premio un volo in Argentina per due. Se vincete e non sapete con chi andarci, tenete collane2presente che Buenos Aires mi manca e ucciderei per vederla. Grazie.
Poi ho visto, nell’area Energeticamente, stranissime collane create interamente con materiali di recupero: camere d’aria di biciclette, pezzi di bottiglie di plastica, vecchi cartoncini…Particolari, via.
Anche se il cuore, come tutti gli anni, l’ho lasciato sugli splendidi gioielli di Uroburo, soprattutto sui nuovi “Insoliti solitari” con diamanti rigorosamente etici. Quello nella foto è il modello bouquet in oro uroburorosso, disegnato da Emi Kato. Maledetta me che mi sono già sposata. Magari, però, visto che è per una buona causa…
Siccome tanti mi dicono “ma la roba equa non è bella”, mostro anche le borse turchese e senape della Cooperativa Filò (ci sono anche beige e fucsia). A me piacciono da matti. Le vendono nelle Botteghe della Solidarietà di Venezia, Milano e Roma.
borse Come mi è piaciuta da matti la limpida, trasparente e no-nonsense Acqua S. Rubinetto (aegua du bronzin, per i parlanti madrelingua) fornita in fiera per dissetarsi.
Per chiudere, a tutti gli interessati a queste tematiche (che poi, è peggio della politica: puoi anche non interessarti all’ambiente e al risparmio energetico, ma prima o poi saranno loro a interessarsi a te) consiglio la lettura di Vivi con stile di Andrea Poggio, la guida digitale di Legambiente diventata libro: acquaben 150 consigli per vivere a basso impatto ambientale.

Infine, è sempre bello tornare a casa e fare proseliti.

“Sei andata alla fiera giusta, sì? Avrai mica comprato un altro paio di orecchini etnici che si sfasciano e poi devo sentire le lamentele per una settimana?”
“No, niente orecchini. Ti ho comprato una t-shirt, viene dall’Argentina e ha la filiera, puoi tracciare tutto il percorso dal cotone al…”
“Sì, come i polli. Grazie”
“Figurati. Poi c’era lo stand del Movimento Uomini Casalinghi sai? Quelli che rivendicano il piacere dei lavori domestici”
“…”
“…”
“Ok, che si mangia stasera?”

5 thoughts on “Fa’ la cosa giusta in vetrina

  1. Ovviamente quelle borse, a Genova nnte, eh?
    Bello l’anello. Le donne sposate possono avere anche pi di un solitario…;-***

  2. mi spiace per voi ma lo dice la parola stessa SOLITARIO deve stare da solo non vuole compagnia SO LI TA RIO ah e poi se dite questa cose non vi presenter mai mia moglie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website