Galateo del flirt sul lavoro

Gli esperti dicono che il 70% delle persone ha almeno una volta nella vita relazioni con colleghi, e un quarto dei flirt si trasforma in matrimoni o fidanzamenti lunghi. Succede sempre, comunque, in ogni ufficio.
Non solo: più una persona sale la scala gerarchica aziendale, più le probabilità aumentano perché, si sa, il potere rende più seducenti. Per gli interessati, leggere il libro Cupidon au travail (Cupido al lavoro) di Loïck Roche. L’autore ha constatato fra l’altro che più avventure sessuali ci sono, più l’azienda è produttiva.
Visto però che, se si deve fare, tanto vale farlo con classe, ecco cosa dice in proposito l’esperto di galateo Nicola Santini: prendere nota, please.

5 REGOLE PER IL CAPO CHE FLIRTA CON IL DIPENDENTE

Mai chiedere agli altri dipendenti di lasciare una stanza per rimanere soli;
Mai mostrare la propria confidenza con battute o apprezzamenti di fronte agli altri;
Dare del lei se anche con gli altri c’è questa consuetudine;
Evitare di chiudere la porta quando entra il partner se non lo si fa negli altri momenti;
Non innervosirsi se il partner flirta con qualcun altro.

5 REGOLE PER IL COLLABORATORE CHE FLIRTA CON IL CAPO

Mai vantarsene con i colleghi;
Mai fare scenate di gelosia o ripicche in presenza di altri;
Mai dare del tu o osare nomignoli di fronte ai colleghi o peggio ai clienti;
Mai ostentare privilegi o canali preferenziali;
Mettere in conto che se la storia finisce anche i privilegi, ammesso che ci siano, potrebbero terminare.

16 thoughts on “Galateo del flirt sul lavoro

  1. Ho un capo uomo e un collaboratore uomo. O cambio gusti sessuali o questo post fantascienza.

  2. questo non galateo, QUESTO buon senso :D

    al piano dove lavoro io siamo 20 persone –> 20 donne e la mia capa etero.. HO CAPITO CHE dovr incrementare gli straordinari per vedere qlcsa di buono.. :p

  3. Da quando lavoro il mio motto : l’uccello fuori dal cancello.
    Troppo pericoloso flirtare in ufficio.

  4. Fiodor: per anche tu, potevi sceglierteli meglio i colleghi…
    lotho: idem ;-)

  5. Io sono il capo, ma a parte che la cosa non mi interessa… la regola numero uno nei rapporti con i dipendenti sempre stata mai storie sul lavoro….. e come dice uno dei miei colaboratori semmai prima la licenzi:)

  6. ps… tempo fa avevo letto dei post della tua amica Tyttina che credo volesse chiudere il blog… oggi ho visto che l’ha fatto e di conseguenza il link va su una pagina con tag per adulti…..forse meglio cancellare

    ciao

  7. tillo: la classe non acqua.
    Luca: come prima la licenzi??? (Link cancellato, grazie).

  8. b si a quel punto non essendoci pi il rapporto di lavoro….. ahahahahaa

  9. Ricattare il capo per avere avanzamenti di carriera non sta bene, vero?

  10. Ho conosciuto mio marito qui sul lavoro. Non era il mio capo, semplicemente un collega come gli altri. Anzi, no….non come gli altri visto che siamo felicemente sposati da 10 anni (e siamo sempre colleghi).

  11. In attesa di partire per il Brasile, oggi ho dato il preavviso per le dimissioni.
    Conto, entro la fine di novembre, di flirtare con almeno 7 dei miei colleghi maschi.
    Tutto per permettere all’azienda di produrre di pi e di colmare la grande assenza che lascer :)

  12. lavorando in un ambiente “femminile” non corro questi pericoli e neanche l’vanzamento di carriera purtroppo

  13. nenenina: beata te, io ho lavorato nenache un anno con il mio compagno ma sono stata molto felice di cambiare lavoro. Non mi piaceva vederlo anche in ufficio.
    Dania: Brasile? Sei il mio idolo. Coraggio, ora rifatti del tempo perduto.

  14. Io meglio che taccio, non vorrei che qualche collega capitasse qui e mi saltasse fuori qualche scheletro dall’armadio (dell’ufficio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website