I bambini di oggi non credono neppure alla luna. Figurarsi a Babbo Natale

Ieri notte c’era un splendida Luna dei regalini (copyright Placida Signora).
Io e Bea (due anni e mezzo) siamo andate sul mare a vederla spuntare: magnifica. “Mammaaaaaa, guarda la luna che esce dalle nuvole!”
Siccome la scorsa estate era troppo piccola, e durante l’inverno milanese ci sono ben poche occasioni per uscire ad ammirare la luna piena, decido che ora è arrivato il momento di raccontarle una storia nuova. Mi inginocchio vicino al passeggino e inizio:
“Amore, vedi la luna com’è rotonda? Stanotte è una luna speciale: è la Luna dei regalini”
“…ini”.
“Ora tu la guardi fissa e le chiedi tre regalini. Qualcosa che ti piace, che desideri, che vuoi tanto tanto. E poi la luna magari lo dice a mamma e qualcosa succederà”.
“Mamma! Ma la luna non ha le orecchie! E neppure la bocca! Come fa a dirti i miei regalini?”
“E allora, magari te li porta direttamente lei”.
“Ma mamma! La luna non ha neanche le mani!”
“…”
“Mamma?”
“Sì?”
“Andiamo in piazza a prendere il gelatino?”
“Occhei”.

9 thoughts on “I bambini di oggi non credono neppure alla luna. Figurarsi a Babbo Natale

  1. Stavo pensando a che regalo portarle sabato. Credo che un goniometro sar perfetto. :-DD

  2. non stiamo sempre a generalizzare.. pieno di bambini che, fino ad una certa et, credono ancora in babbo natale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website