7 thoughts on “I contro del vivere con un neonato 3

  1. Orpo, anche lo sterilizzatore elettrico! Ti sei dotata di tutti i gadget da neogenitori. Lo sterilizzatore ad acqua e amuchina, in effetti, è una rottura di scatole -cambia l’acqua, fai le dosi, metti a mollo, lascia scolare- comunque vedrai che al prossimo -sempre che tu abbia intenzione di farne altri :) – sarà tutto molto più semplice, tipo il ciuccetto che casca per terra, invece di sterilizzarlo gli dai una ciucciata tu e via :D

  2. Il massimo dell’idiozia personale l’ho raggiunto con l’acquisto dell’Angel Care a causa dello stress provocatomi dal marito: l’ho testato mezza volta, dopodichè l’ho reimpacchettato accurata-e-mente e ho sistemato la piccola in culla (fortunosamente reperita tra le colleghe mamme) accanto a me in camera da letto. Comunque l’Angel Care vende bene anche nell’usato e me ne sono sbarazzata velocemente ed indolorosamente. Stessa fine ha fatto il marsupio: dato il peso da vitellina della piccina sono riuscita a usarlo 2 volte.
    Ottimo acquisto si è rivelato invece un omogeinizzatore mini (col sistema dei punti Pam) e il Baby-Pappa Chicco trovato in prestito. Una vera scoperta il microonde di cui mi sento di consigliare l’acquisto grazie all’uilità sul lungo periodo: scaldi, scongeli, cucini e ci sterilizzi anche i biberon. P.S. Se ti serve qualcosa…

  3. marchino: tranquillo che siamo molto rilassati anche qui, nonostante lei sia la prima. Lo sterilizzatore l’ho preso solo per comodità.
    Anna Buba: L’Angel Care l’ho evitato perché ho letto che sono stati costretti a pagare una multa per pubblicità ingannevole…cioè non fa quello che promette di fare. Del Baby Pappa me ne dicono tutti meraviglie, ci penserò!
    Luca: ho controllato e direi di no. Perché, te ne sono spariti alcuni?

  4. si un paio…uno sulla foto della bandiera di Ge e uno qui ……vabbè pasiensa mica hai perso tanto:)

  5. Questa foto sembra essere stata scattata a casa mia: lo stesso sterilizzatore e lo stesso scaldabiberon campeggiano sul mio forno microonde. Solidarietà massima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*
Website