Io odio le casalinghe

Non tutte eh. Ci sono anche quelle normali. Quelle gradevoli. Quelle che si fanno il mazzo. Ma quelle che stanno a casa tutto il giorno e poi ti dicono beatatechevaialavorare oppure oh la palestra, certo, senza figli, riesci ad andare anche in palestra, e tu ti soffochi tra l’ufficio e il borsone che trascini in metropolitana, preparato rigorosamente la sera prima all’una con l’occhio a mezz’asta, e ci manca sempre qualche pezzo fondamentale, tipo l’asciugamano o la spazzola o, peggio, le “scarpe con la suola pulita” come recita il cartello all’entrata, borsone e che rimane due volte su tre sotto la scrivania perché non riesci nemmeno a pensare di andare in palestra in pausa pranzo, beh, quelle, le odio.

5 thoughts on “Io odio le casalinghe

  1. Le odio anche io le casalinghe! Ovviamente ci sono quelle che si fanno in 4 per la famiglia, ma ce ne sono altre che ogni settimana vanno dal parrucchiere, vanno in plaestra, vanno al centreo benessere, insomma fanno la bellavita…ma la cosa che mi fa pi incazzare non tanto il fatto che si contrappongono alle donne lavoratrici, quanto il fatto che la bella vita la fanno con i soldi del marito che invece lavora… Poi magari gli fanno anvche le corna, lui la scopre e non solo cornuto, ma anche mazziato perch gli tocca darle l’assegno di mantenimento perch sta sguattera che si fa chiamare moglie non ha mai lavorato!!!!

  2. Veramente non esistono le casalinghe che si fanno il mazzo, a meno che non si stia parlando dell’ultimo esemplare medioevale di donna che non ha n la lavatrice n la lavastoviglie, non si muove in automobile e ha 5 figli, come si faceva una volta.
    Ma dico, in cosa consiste il lavoro di casalinga oggi giorno, quando ci sono gli elettrodomestici che vanno solo riempiti e svuotati, i supermercati dove trovi tutto, dalla piadina al laccio da scarpe, che non devi sbatterti in giro per trovare tutto, quando ci sono le attivit pomeridiane per i bambini a scuola….spazzare e cucinare? Perch, noi lavoratrici non lo facciamo?

    Eh no, io odio TUTTE le casalinghe, senza eccezione. Sono fannullone mantenute, cucinare e pulire il MINIMO che devono fare…

  3. La casalinga non è un lavoro ma un hobby: chi ha l’ossessione della casa-museo più pulita di una sala operatoria e pensa che l’uomo debba essere servito come un padrone, chi ha l’hobby delle pulizie e ha una marito maschilista e non ha voglia di lavorare fa la casalinga.
    Sono donne disoccupate che hanno il coraggio di dire che si dovrebbe anche pagarle per non lavorare!! come se il resto del mondo (lavoratori e lavoratrici, studenti, pensionati ecc..) non dovessero cucinare, pulire ecc..
    Allora facciamo così: io amo il tennis, per me è bello e fa bene alla salute quindi pretendo di essere pagata per giocare a tennis e basta. Perchè giocare a tennis seriamente è un lavoro.. in pratica è questo il discorso delle casalinghe!!

  4. Ragazze, quanto vi amo! Sto litigando in un gruppo in cui le casalinghe vogliono addirittura lo stipendio! Pagato da chi, da noi? Quanto vorrei poter chiedere il vostro aiuto per demolirle!

  5. Quello della casalinga non è un lavoro, dato che ciò che fanno loro lo fa pure chi lavora.
    Coloro che affermano che sia un lavoro, lo fanno solo per sentirsi qualcuno, perché sanno benissimo di non esserlo. Sanno benissimo di fare le mantenute e di fare meno cose di una donna che lavora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website