Lo space clearing della scarpiera/1

scarpe miu miu

Danno da shopping N°1

Cosa: Scarpe décolleté patchwork Miu Miu
Quando: quasi due anni fa, alla prima “svendita per giornalisti”. Giovane e inesperta, arrivai in tarda mattinata, quando le colleghe più scafate avevano rivoltato il magazzino della svendita con la forza di uno tsunami (vi siete mai trovati davanti a 20 donne con la schiuma alla bocca tipica del saldo?) ed erano già uscite con tre borse Prada per braccio. In pieno panico (Oddio, non posso tornare a casa dalla mia prima svendita con un misero nulla di fatto! Sono una fallita!), ho preso l’unico paio di scarpe del mio numero (il resto, essendo ovviamente campionario da modelle, viaggiava ben oltre il 39: praticamente a me ne sarebbe bastata una per entrambi i piedi).
Perché le ho comprate: per la svendita (vedi sopra) e perché mi sono pietosamente ingannata dicendomi: “Con tutti questi colori, le posso mettere con qualsiasi cosa”.
Com’è andata davvero: Con tutti quei colori, non le ho messe proprio con niente, e stazionano intonse sullo scaffale. In più, sono inoccultabili, sempre per gli stramaledetti colori: appena apro la scarpiera, mi colpiscono violentemente la retina, ricordando il mio fallimento.
Indossate volte…: A parte le prove in corridoio, zero.

28 thoughts on “Lo space clearing della scarpiera/1

  1. A questo punto te lo devo dire…… molto ma molto ma molto meglio le mie scarpe in nabuk

  2. Giudizio da uomo: le trovo semplicemente orrende.

    Fossi in te proverei a venderle su eBay, certamente con la foto accanto attirerebbero subito lo sguardo e forse le offerte :-P

    Male che vada puoi scrivere un articolo su come non si riesce a vendere un paio di scarpe su eBay.

  3. Grazie, ragazzi. Voi s che sapete come tirare su il morale a una shopaholic pentita. E comunque, Luca, non ti dar tregua finch non posterai una foto delle tue scarpe in nabuk, sappilo :-)

  4. Vuoi risolvere il tuo problema? Prenditi Frida e… voil, niente pi scarpe! ;-)***

  5. vedo che ti hanno gi suggerito quello che stavo per consigliarti: prova a rivenderle su eBay – tanto, se non le metti (e, da come ne parli, non c’ nemmeno speranza che ti venga improvvisamente voglia di farlo), comunque tutto guadagnato…

  6. A me sembrano carine, anche se non potrei portarle per via del tacco

  7. A me piacciono tanto tanto.
    Per onor di cronaca per devo dirti che ho mandato la foto ad una amica che mi ha risposto con un immediato: “che schifoooooooooo”….

  8. a me piacciono xk sono originali…nn trovi tutti i giorni raga cn queste scarpe…almeno t distingui dalla massa in modo carino! t consiglio cmq d nn venderle anke se nn t piacciono… potresti usarle x carnevale :O)

  9. Princy: credo che anche la mia gatta Luna farebbe un bel lavoretto…
    Giorgia: secondo me anche ebay inutile…
    serpe: quando te le vedi indosso, credimi, il tacco il minore dei problemi…
    Alessio: continui a guadagnare punti!

  10. Vedi che quando ti dico che ti dovrebbero fare Direttore non ho tutti i torti: chi meglio di te veste i panni di Carrie Bradshaw… secondo te lei ha indossato tutte le scarpe comprate in momenti di shopping bulimico?

  11. Ork. Eh no, sono bruttine.
    eBay comunque la soluzione. Ci puoi vendere veramente qualsiasi cosa. E dico qualsiasi.

  12. Sara: tesoro, per se Carrie vedesse quelle scarpe mi ucciderebbe…
    Giulia: non so. Su eBay non sono mai riuscita a vendere nulla, devo essere un caso patologico. Neppure cose che reputavo carine, figurati ‘sti orrori…

  13. b, diciamo che…non passano inosservate, ecco ;-)
    Chiss quando riuscir mai a rimetterli tacchi cos…;-/

  14. b io su Ebay ho venduto pure le tazzine, di una nota azienda di caff italiana, con su il stampato il corpo umano stile polmoni cuore.. e pure i genitali…….quindi non porre limiti a ebay:)
    oppure tienele li sul comodino , magari ne puoi fare una lampada e al prossimo acquisto compulsivo ti verranno in mente:)

  15. Vedi Luca ti ha dato la soluzione al problema: se su ebay non vanno, puoi trasformarle in opere d’arte.
    Poi le nostre zie nelle credenze mettevano tazzine di vari stili e fantasie raccimolate nei viaggi e nei mercatini, perch tu non metterci le scarpe acquistate alle svendite, come trofeo di una giornata passata a sgomitare…

  16. Blim ho una tale e cieca fiducia sul tuo buongusto in vestiti e accessori che aprendo questo post mi sono sforzata di pensare “ehm… carine!”. Poi leggo con piacere che sono un incidente di percorso! Per stavolta la tua reputazione salva ;-)

  17. Je: grazie, tesoro! Sei sei riuscita a pensare “carine” di quegli obbrobri, sei una vera amica :-)

  18. ce le hai ancora?io te le comprerei!

  19. ma che numero sono?e sopratutto per quale prezzo te ne libereresti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website