Meme, via uno

Mi accorgo ora di essere indietro di ben due meme. Il tempo non basta mai, la bambina, l’allattamento, i pannolini etc etc.
Proviamo a metterci in pari partendo da quello in cui mi ha coinvolto Catriona Potts.

Chi sono
Saperlo. Diciamo, genovese esule, giornalista, mamma assolutamente per caso.

Cosa pensano di me i miei lettori?

Saperlo, di nuovo. Per quello che posso intuire leggere fra le righe e non, a volte li faccio ridere. E credo pensino che dico le cose come stanno, soprattutto per quanto riguarda le grandi tematiche dei rapporti uomo e donna e della gravidanza…

4 thoughts on “Meme, via uno

  1. S, l’ho pensato subito che ero stata un po’ bastarda a coinvolgerti in un meme, con tutto quello che hai da fare. Ma il secondo pensiero andato ai tuoi post, soprattutto (ma non solo) a quelli pre- durant- e post- e i ditini sulla tastiera hanno irrefrenabilmente composto il tuo nome. Firmato: una lettrice assidua, ammirata e ammirante. Grazie.

  2. …posso confermare tutto quello che hai scritto in “cosa pensano di me i miei lettori”??mai prima d’ora avevo sentito un’analisi cos reale della gravidanza, con tutti i pro e contro…

    e grazie davvero per le risate tra 1 riflessione e l’altra: ormai non posso iniziare 1 giornata senza sbirciare il Blim-post del giorno! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website