Mia madre e la domotica

Premessa
Mia madre è una persona, come dire? Efficiente. Chi legge sa già che prepara un ottimo pesto in 12 minuti, ad esempio.
Ma quando risale il Turchino per passare qualche giorno da noi e darmi una mano con la bimba, riesce a sistemare le pentole in cucina, dondolare la carrozzina, piegare e riporre i panni stesi e preparare dieci porzioni di cannelloni ripieni da surgelare, tutto allo stesso tempo. Interrogata se, dopo tale tour de force, fosse stanca, rispose: “Scherzi? Io qui da voi mi rilasso”.
Penso abbia a che fare col fatto che da circa 35 anni fa da badante a mio padre, classica specie di uomo-califfo del tipo “Non sparecchierei tavola nemmeno se ci riuscissi con la forza del pensiero”.
Comunque, data appunto questa premessa, quando passa lei è meglio di Mastro Lindo, e ci lascia bimba calma, frezeer pieno e casa in ordine. Voilà.
Qui, invece, abbiamo una gestione diversa della casa, definita da noi “creativa” e da mia madre “un casino totale”. Il che comprende, oltre a disordine perenne, documenti da archiviare in pila su tavoli e mensole, libri ovunque, maglioni in salotto e riviste sul pavimento, lo spreco di numerosi yogurt e affini per avvenuta scadenza nel frigorifero.

“Acc, altri due yogurt da buttare via. Possibile che non controlliamo mai le scadenze?”
“Eh lo so, succede”.
“Mi è venuta un’idea fantastica. Pensa a un frigorifero in grado di leggere i codici a barre degli alimenti e riportarli, con le relative scadenze, in un monitor appeso in cucina, che ti avverte quando stai per finire qualcosa e quando un alimento è in scadenza! Questo, ci vorrebbe”.
“Mmm, sì, ma sai che palle un Grande Fratello nel frigorifero. E poi credo che nell’ambito della domotica abbiano già sicuramente pensato a una cosa del genere no? Sai tutti quei pipponi sulla casa intelligente, la cucina a gas da Nobel, la caldaia interattiva eccetera…figurati se non esiste il frigorifero genio”.
“Sì e poi sai che c’è? A pensarci bene la migliore realizzazione della domotica è avere tua madre in casa da noi”.
“Ecco, esatto”.

7 thoughts on “Mia madre e la domotica

  1. mado’… questa del frigo con il lettore di codici a barre me la son sentita sfoderare pure io. cosa hanno preso, i rispettivi, con il latte materno?

  2. banale dirlo ma la mamma è sempre la mamma….

  3. quella del padre califfo non so mi ricorda qualcosa…quella della mamma tuttofare contemporaneamente 1000 cose pure… che sia una genia ligure?

  4. Non è che mi potresti per caso prestare la mamma per qualche giorno? Così eh… tanto per dire…

  5. PourParler: mi spiace, ce la litighiamo già io, mio padre e i suoi due gatti.

  6. Vedo che il tuo papà è molto simile al mio!!
    Il mio lo metto nella categoria ” bambini piccoli “.Nonostante 40 anni di matrimonio non è ancora in grado di vestirsi da solo.Deve sempre chiedere…che maglione mi metto? dove sono i calzini?
    Se un domani dovesse mancare prima mia mamma di lui sarà un bel casino…..
    Viva le mamme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*
Website