Qualcuno ha un paio di forbici?

“Sai amore, parlavo con un amico l’altro giorno e mi ha detto che l’emozione più grande è stata tagliare il cordone ombelicale quando è nato figlio”.
“Mmmh, sì”.
“Tu lo vorresti fare?”
“Mah, non so, non credo”.
“Ma dai! Hai paura di svenire? Avrai visto dieci volte Pulp Fiction e ti fa senso tagliare il cordone?”
“Ma no, cosa c’entra, è che non mi sembra il caso. Insomma, dare la vita è un’altra cosa, ci sono cose più importanti. C’è il progetto educativo, il dare l’esempio, il tempo da dedicare… insomma saprò essere presente in mille altri modi”.
“Ho capito. Hai paura di svenire”.
“Sì, e allora?”

16 thoughts on “Qualcuno ha un paio di forbici?

  1. Una mannaia e un ceppo di legno allora sì sarebbe un degno di un fan di Tarantino!

  2. il mio ex marito è quasi svenuto in sala parto, la prima volta: tra una contrazione e l’altra sono stata io a dirgli di andare fuori a sentirsi male. la seconda volta ha chiesto all’ostetrica di avvertirlo quando iniziava la fase espulsiva, così ha tolto il disturbo per tempo. altro che tagliare il cordone.

  3. Più che il cordone, tagliò la corda :-)
    Scherzi a parte, anche io lo capisco: credo che mi sentirei male per molto meno.

  4. Io sono stato in sala parto tutte e sette le volte, ma mai taglierò il cordone, neppure questa.

    P.S. l’accordo esplicito prima della nascita del primogenito era che io in sala parto non sarei entrato, solo per il travaglio. Poi i fatti, come dicevo, sono stati differenti.

  5. Io li capisco benissimo i padri che svengono. Io stavo svenendo solo a vedere mia sorella che aveva partorito da poche ore…

  6. io sono entrato in sala parto ma non alle spalle di mia moglie a tenerle la mano, ma la bello in faccia fronte nascita….. tutto bene, poi quando è nata la mia stella, ho farfugliato qualcosa del tipo ok è l’ora che io vada…. e sono uscito i dottore preoccupato mi ha fatto seguire da una suora indiana (che intendeva a fatica l’italiano credo) io avevo già raggiunto la poltrona fuori della sala e stavo cercando di radunare i pensieri su quello che era accaduto…… questa ha cominciato a spingermi da dietro dicendomi si pieghi e respiri io ho spiegato che fisicamente stavo bene.. che ero solo leggermente confuso spaurito ma incredibilmente felice, questa continuava a spingermi da dietro e alla 4 spinta mi sono girato e alla suora devo aver detto qualcosa tipo “caxxo ma la smette di spingere per favore”
    ps concordo con lui ci sono tanti modi di essere un buon padre senza dover necessariamente tagliare il cordone ombelicale……. e poi lui ha già messo l’ingrediente segreto no?

  7. io sono per il movimento “fuori i padri dalla sala parto, hanno già fatto fin troppo!!!”
    meglio che si tengano pronti per le levatacce notturne ;)

  8. L’osterica intimò all’infermiera di far uscire mio marito dalla sala parto, perchè dovevano pensare a me e non ad un uomo mortalmente pallido e già vacillante per l’emozione, un omone, oltretutto, grande e grosso!Altro che tagliare il cordone…

  9. Almeno lo ha ammesso…

  10. Mio marito sviene quando guarda dr. House….
    Ha comunque deciso di sua spontanea volontà di entrare in sala parto ed è stato bravissimo…mi ha molto aiutata e non si è mai sentito male.

  11. Noi abbiamo avuto una conversazione molto simile, fatta eccezione per la paura di svenire (è un uomo che non si impressiona davanti a niente).
    Poi in sala parto sembrava il classico pensionato davanti a un cantiere :)
    E al momento buono, quando l’ostetrica ha chiesto “il padre vuole tagliare il cordone?” non aveva pronta una risposta razional-filosofica abbastanza convincente e, zitto, l’ha tagliato.

  12. La prima volta non mi hanno fatto entrare perchè “c’è un problema… meglio di no”. Poi subito risolto per fortuna ma sono entrato che era già nata. In quell’occasione però sono stato il primo a darle la pappa quindi insomma un qualche ruolo attivo ce l’ho avuto.

    Tra 20 gg qui si fa il bis. Ma si va di cesareo dunque non sarò ammesso credo. Comunque solidarietà a chi sviene tagliando il cordone.

  13. Il marito di una mia amica è svenuto in sala parto: medici e infermieri han mollato la partoriente per soccorrere lui… ;-)***

  14. accidenti…il taglio del cordone mi sembra 1 cosa così cruenta! non so: mi viene da pensare che il papà potrebbe rimanere sotto schock per troppo tempo…appoggio l’ammissione del papà di BabyBlimunda! :D

  15. Con tutta la faticaccia che deve fare la mamma, sembrerebbe il minimo, vero, il taglio del cordone… ma credo che il papà si trovi di fronte un’immagine altrettanto “forte”. Adesso che ci penso, il nostro papi non era così dispiaciuto quando, al secondo parto, è arrivato di corsa giusto in tempo per vederlo nascere, due tre spintarelle (!) e via … ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*
Website