Salviamo la luna continua

salviamoNarra la leggenda che un tempo Cinisello e Balsamo erano due cittadine separate. E che i balsamesi prendessero in giro i cinisellesi perché cercavano la luna nel pozzo, ossia erano creduloni e un po’ sognatori. Tanto che un contadino di Cinisello, vedendo la sua mucca bere in una pozza dove si rifletteva la luna, pensò bene di sventrare il povero animale per cercare l’astro nella sua pancia.
Macelli a parte, la storia ha convinto l’artista tedesco Jochen Gerz a chiamare Salviamo la luna il suo progetto fotografico organizzato con il Museo di Fotografia contemporanea di Cinisello Balsamo (se non l’avete ancora visto,andateci, merita davvero).
Io ne ho già parlato qui. Ora però ne so qualcosa di più perché sono andata a farmi fotografare e attendo il mio cartello per manifestare una sera a scelta tra il 12 maggio e il 3 giugno. A seguire, ci sarà l’esposizione nel museo di tutti i ritratti e poi una grande festa pubblica il 23 settembre, quando le foto verranno restituite.
La cosa che ha stupito più me, ma anche gli organizzatori, è stata l’adesione: a oggi sono più di 2.000 i volti fotografati, tanto che si stanno chiedendo dove potranno esporli tutti (l’intero museo già non basta più). Immigrati, anziani, ragazzi, addirittura una scolaresca di Brindisi in gita, ripresi in primo piano e in bianco e nero. Un’idea che, oltre a quello artistico, ha allo stesso tempo un valore ludico e sociale, con molti momenti di scambio e conoscenza fra i partecipanti.
“Ci aspettiamo che ogni sera, nei 18 giorni circa riservati alla manifestazione con le foto, ci siano 50, 100 persone per le strade di Cinisello con il loro cartello in mano. La città anzi, la periferia, diventerà set e mostra a cielo aperto”, dicono dal Museo.
Non solo: per accontentare altri aspiranti modelli, il set fotografico dove si scattano i ritratti, che doveva chiudere il 1 aprile, sarà portato alla Stazione Centrale il 4, 11 e 18 aprile, dalle 15 alle 20 e e dal 19 al 25 aprile allo Spazio Oberdan (Viale Vittorio Veneto 2).

Così se vi siete persi la prima manche o Cinisello era davvero fuori mano, non avete più scuse.

Qui un pezzo uscito su Repubblica.

6 thoughts on “Salviamo la luna continua

  1. Bellissima quest’iniziativa. A Cinisello Balsamo, chi l’avrebbe mai detto….

  2. Luca: se vieni a manifestare anche tu lo vedi, con sotto la Bli che lo regge :-)

    Anja e Alessyo: da non credere eh? E adesso su, tutti e due a farvi fotografare, che poi si manifesta insieme!

  3. mmmmma cinisello Balsamo? la settimana di pasqua con tutte le uova e le colombe da vendere?
    credo di no:(

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*
Website