Sarà per quello?

“Però, è davvero difficile oggi trovare qualcuno che abbia voglia di lavorare eh? Anche i neolaureati…un tono, un’arroganza…se penso alla gavetta che ho fatto io…appena ho finito gli studi facevo di tutto per fare esperienza…”

“Ah assolutamente guarda, io non dicevo mai di no al lavoro, mai mi sarei permessa…weekend, straordinari non pagati, consegnare i pezzi con due ore di anticipo: andava tutto bene, bastava lavorare”.

“Eh ma certo, il fatto è che noi siamo cresciute a calci in culo. Altro che dare torto ai professori, altro che difendere i figli a oltranza come succede ora. Se prendevo 9 mi dicevano che avevo fatto semplicemente il mio dovere”.

“Sì, e i regali per la promozione? Mai esistiti. Studiavi, dovevi essere promossa, altro che regali”.

“Sì e io? 60/60 alla maturità e due giorni dopo lavoravo in ufficio con i miei. Questo è stato il mio regalo della promozione”.

…………………………………………………………..

“Scusate, sarà per quello che di domenica, con un sole che spacca, 40 gradi all’ombra e l’aria condizionata che non va, siamo tutte qui a lavorare?”

14 thoughts on “Sarà per quello?

  1. No, perch “c Checco Zalone a palla, si ride, si scherza, si trovano soluzioni, si fanno cose bellissime” !
    Chi te lo fa fare di andare al mare :-)

  2. …quanto mi piacerebbe avere la possibilit di fare gavetta e buttarmi a fare qualsiasi cosa…sono neo-laureata, assolutamente non arrogante, non attaccata ai soldi (quindi qualsiasi sia il primo stipendio va bene)e con una voglia matta di fare ma ovunque mi giri vogliono un minimo d’esperienza. Spiegatemi come ci si pu fare un p di esperienza se nessuno ti chiama!!!!

  3. Ieri, ho sentito che stata avanzata la proposta di ferie retribuite agli studenti….. Dice che,dopo tutto, lavorano……;-)***

  4. dopo una settimana di riposo dagli esami 90/100 e 8 crediti per la maturit da oggi alla sveglia, mia figlia, trova un un fogliettino sulla porta con le cose da fare, perch va bene che studiare il suo lavoro ma mica puoi stare cone le mani in mano per tre mesi a casa mia…….la minaccia pi grave che viene fatta ai figli dei nostri amici dai loro genitori “se non la smetti ti mando una settimana a casa di Luca”………
    ps io a calci in culo no ma mia madre con le ciabatte(di solito usate in presentazione di pagelle) aveva una mira che Rambo con l’arco le faceva una pippa

  5. @Luca probabilmente mia madre e tua madre sono della stessa scuola in quanto a “lancia la ciabatta”.

  6. Idem : i miei genitori mi dicevano che studiavo per me e non per loro, per costruirmi un futuro e che mi dovevo ritenere una “privilegiata” se potevo proseguire gli studi. Erano molto parchi nel gratificare me e i miei fratelli con coccole o complimenti, e non hanno mai fatto regali per le promozioni.
    Eppure erano sempre disposti ad ascoltarci,a confrontarsi con i nostri diversi punti di vista,a sostenerci nelle difficolt e scelte. Adesso, a circa vent’anni di distanza, di nascosto con orgoglio e affetto parlano di me ai miei figli adolescenti e, come nonni,sono molto pi permissivi con i nipoti di quanto non lo siano stati con i figli.Tempo fa educare i figli in questo modo era la regola…forse oggi un’eccezione.

  7. #Dodo si i miei hanno un corridoio lunghissimo ma lei non mi ha mai mancato e si che mi prendeva sempre quando, pensando di essere ormai salvo sulla porta della camera, mi colpiva di solito sul coppino qulache volta ora che ci penso anche nella schiena……. per onesto per onesto l’ho fatta tribolare a scuola

  8. diploma 60/60
    lavorato come un mulo per mantenermi agli studi
    laurea 110 e lode
    a 24 anni gi collaboratrice all’universit
    Sar per quello che adesso sopravvivo con un lavoro precario e non ho il condizionatore?

  9. No, perch state facendo una cosa bellissima che vi appassiona un sacco. In un posto con l’aria condizionata ;-)

  10. Il condizionatore in ufficio nel weekend non funziona. Sauna. A casa non l’ho mai avuto. Dev’essere sempre la “scuola-ciabatta” di cui parla Luca.

  11. Ciao Sergio, su questo blog ci sono molti indizi su come contattarmi: aguzza la vista, come diceva la gloriosa Settimana Enigmistica :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website