6 thoughts on “Svizzera, pubblicità regresso

  1. In Svizzera NON c’è lavoro. Restate in Africa, tra le guerre, le carestie, la fame, l’aids e Non rischierete multe e non avrete bisogno del cappotto.

  2. si ma soprattutto lo scenista dello spot c’è mai stato in africa? poltrona in pelle cornice con foto del figlio, tendine alle finestre..sembrava più una casa di…..di ….. di…. londra?

  3. Forse in Africa chi ha una casa e una televisione per guardare la partita non parte per la Svizzera… ma non diciamolo agli svizzeri altrimenti riempiranno di volantini i villaggi senza corrente e senza tv.

  4. comunque la svizzera non è il paradiso, una mia amica di sestri, diplomata e poliglotta, è a basilea da 14 anni, ha una figlia di 11/12 anni, separata dal marito è costretta ad un lavoraccio in una mensa per mantenere entrambe, se non fosse per la ragazzina (il cui padre risiede in città) probabilmente sarebbe tornata in liguria a gambe levate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*
Website