ZenaCamp, uffa

Tra un post di viaggi e l’altro, leggo fra gli altri da lei, qui e sul Secolo XIX via Luca che ZenaCamp è stato un successone. Non che avessi dubbi, sapendo chi c’era nel comitato organizzativo.

Però, ecco, mi spiace davvero tanto di non esserci stata.

E ora che l’ho detto, col cuore in mano, vi prego vi scongiuro, qualcuno ha una t-shirt Liberté Egalité Trenetté in più da darmi? Ho portato dell’ottimo rum honduregno, in caso…

6 thoughts on “ZenaCamp, uffa

  1. Ciao barbara – Ok andata per la maglietta in cambio di abbondante razione di rum;)

    -m

  2. pure io la vorrei… si potrebbe fare una proposta ristamparne un centinaio venderle su ebay e il ricavato al Gaslini…….. io la comprerei

  3. Marco: andata! Allora scendo col rum! Però l’idea di rifarle e venderle per il Gaslini mi sembra ottima, che dici?

  4. Guarda se si tratta di dare il via all’operazione magliette benefiche io ci sto 3/4 le compro di sicuro e qualcuna potrei venderla in negozio………. e poi io ho citato il Gaslini è la prima cosa che mi è venuta in mente ma se qualcuno avesse un’idea migliore……… l’ho buttata li così però ripensandoci potrebbe essere una buona iniziativa ZenaCamp 4 childrens?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*
Website