E ora, scambiatevi i molari

Avete sospirato quando Angelina Jolie ha rivelato di portare al collo una microampolla col sangue dell’ex marito Billy Bob Thorton? (Non che
sia servito a salvare il matrimonio, ma va beh).

Rimpiangete i medaglioni della nonna con dentro le ciocche di capelli dell’amato?
La biogioielleria viene incontro ai vostri aneliti romantici che vi fanno desiderare di portare un pezzo del vostro compagno sempre con voi.
Fedi
Tra breve infatti in Inghilterra alcune coppie si giureranno eterno amore infilandosi al dito fedi nuziali che contengono cellule di denti l’uno dell’altra.
Chi ha detto che schifo?
In realtà, come spiegano i ricercatori del King’s College di Londra, si tratta di un modo per “umanizzare” (e, immagino, rendere appetibile ai media) uno scopo scientifico serio ed importante: vedere se è possibile far crescere ossa umane partendo dalle cellule del dente del giudizio, notoriamente inutile e quindi estraibile senza troppi pensieri.
Se la cosa funzionasse, potrebbe essere impiegata con successo per aiutare coloro che soffrono di cancro alle ossa o che subiscono gravi mutilazioni in seguito a traumi o incidenti, ha dichiarato il bioingegnere Ian Thompson.
Dopo gli scienziati, entrano in gioco i designer di gioielli: il loro lavoro consiste nel forgiare “ad anello” un composto di vetro ceramica sul quale vengono poste le cellule provenienti dal dente: le cellule si dovrebbero moltiplicare, fino a sostituire la ceramica di base, creando un anello di osso.
Ovviamente personalizzato, inimitabile e unico al mondo.
Per tornare ad Angelina, altro che il Damiani co-disegnato da Brad Pitt per la Aniston.
Che, pure quello, ha portato rogna mica male.

L’approfondimento dal New York Times (registrazione gratuita)

One thought on “E ora, scambiatevi i molari

  1. Ma il tutto non poteva rimanere confinato nei laboratori? I medaglioni della nonna con le ciocche di capelli mi sembrano molto pi romantici…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website