Festivaletteratura al femminile

Domani inizia il Festivaletteratura a Mantova. Un’edizione più speciale del solito, perché si festeggia il decimo compleanno.

Che riuscita ad andarci (ve lo auguro tanto) oppure no, vi segnalo qualche appuntamento da non perdere, parlando di donne.

Giovedì 7 settembre

SCRIVERE LA VITA DI DONNE DI GENIO

Alle 10:45, Palazzo San Sebastiano

Monica Farnetti, docente di Letteratura Italiana all’Università di Sassari, incontra Julia Kristeva, scrittrice, psicanalista e linguista geniale. Parleranno di donne geniali come lei, che spiccano in tre campi “che mi sembrano essenziali nel Ventesimo secolo: la filosofia politica, per Hannah Arendt, la psicanalisi per Melanie Klein, e per Colette la scrittura”

SCRITTURA DELLA VITA COME AVVENTURA DELL’ANIMA

ore 18:45 Palazzo San Sebastiano

Nadia Fusini e Liliana Rampello dialogano sul valore della biografia e autobiografia in letteratura, sulla falsariga di Virginia Woolf che disse: «Solo l’autobiografia è letteratura, i romanzi sono la scorza e alla fine si arriva al nocciolo: o io o tu.»

AMAZZONIA RESPIRO DEL MONDO
ore 19:15 Chiostro di San Barnaba

Elia Malagò incontra Marcia Theóphilo, poetessa brasiliana più volte candidata al Nobel che dai grandi miti della foresta ppresi nell’infanzia e dalle tradizioni ancestrali degli indios a trae la forza della sua poesia.

BLURANDEVÙ con DACIA MARAINI

ore 22:30 Piazza Virgiliana

Un dialogo su letteratura e generazioni con i ragazzi di Blurandevù , un gruppo di volontari tra i 16 e i 23 anni provenienti da tutta Italia che come ogni anno organizzerà e condurrà alcuni tra gli eventi del Festival.

venerdì 8 settembre

YASMINA KHADRA CON FABIO GAMBARO

ore 11:15 Campo Canoa

Fabio Gambaro incontra una “donna” molto particolare, Yasmina Khadra: ha pubblicato numerosi libri noir prima di rivelare, in un’intervista a Le Monde, di avere usurpato il nome della moglie per evitare la censura, prima di rivelare di essere in realtà un ufficiale dell’esercito algerino.
MONICA ALI CON STEFANIA BERTOLA

ore 14:30 Campo Canoa

Una chiacchierata con l’autrice inglese che dopo Londra ha esplorato il cuore del Portogallo più remoto in Alentejo Blues.

MONTALE E CLIZIA
ore 19:15 Chiostro di San Barnaba

Il Poeta e la sua Musa, rapporto immortale che rivive nelle lettere d’amore inviate da Montale alla giovane studiosa americana Irma Brandeis.

Domenica 10 settembre
MEG ROSOFF CON LELLA COSTA

ore 14:30 Piazza Virgiliana

Una delle nostre attrici, comiche e non, più intelligenti dialoga con Meg Rosoff, autrice di Come vivo. Tema che immagino molto libero, ma che avrà al centro l’adolescenza (che spesso e vantaggiosamente prosegue in età adulta), il rapporto genitori e figli, l’amicizia.

PAULINA CHIZIANE CON VALERIA PARRELLA

ore 16:00 Chiesa di Santa Maria della Vittoria

La nostra Parrella incontra la Chiziane, prima donna mozambicana a pubblicare un romanzo in un paese in cui le donne non hanno ancora piena cittadinanza. E a usare la scrittura come arma di denuncia della questione femminile.

LE AVVENTURE DI UNA VAGABONDA

ore 16:15 Teatro Bibiena

Un ricordo e un omaggio commosso di Luca Scarlini a Colette, anche e soprattutto del suo lato teatrale.

CHRISTIANA DE CALDAS BRITO E ORNELA VORPSI CON ARMANDO GNISCI

Ore 17:15 Chiesa di Santa Paola

Un incontro di lingue e di culture per una letteratura di donne emigranti, che scelgono di esprimersi in una lingua che non è la loro. Christiana de Caldas Brito, scrittrice brasiliana e Ornela Vorpsi, artista e fotografa albanese, ne parlano con Armando Gnisci, dell’Università di Roma Tre

E poi ovviamente non posso dimenticare, venerdì 8 settembre alle 21:15, Palazzo San Sebastiano:

UN’ASSENZA APPARECCHIATA PER CENA

Il tema del dolore nell’opera di Fabrizio De André.

Un incontro moderato da Marco Gaetani, docente di Etica all’Università di Siena, con Marco Bellocchio, Salvatore Natoli, Salvatore Niffoi.

E se vi state chiedendo cosa c’entra, è solo perché per me Faber c’entra sempre.

E comunque come parlava di donne e alle donne lui, davvero pochi…

Buon festival e buona letteratura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*
Website