Genova 2.0 (quasi)

Negli ultimi giorni ho accuratamente evitato di leggere notizie riguardanti la mia città: tra la gogna antiabortista di Ferrara e il ricordo dei vergognosi fatti di Bolzaneto, sono bastati i titoli per farmi salire la nausea.
Però finalmente ce n’è una positiva, ossia il canale di YouTube dedicato a filmati e contributi per fare conoscere le bellezze della città. Ce ne sono tantissime, credetemi. Se non ve ne siete accorti è perché non avete avuto la pazienza di scoprirle piano piano. Intanto, per iniziare potete dare un’occhiata ai magnifici video storici, davvero commoventi.
Questo canale è il primo passo del progetto Genova, Città Digitale. Georeferenziazione per i turisti, servizi online ai cittadini, banda larga, wireless e quant’altro faccia oh, so 2.0.
Son soddisfazioni.
Prima però dovrebbero spiegarmi perché in moltissime zone (una a caso: dove abitavo io e ancora vivono i miei) non c’è nessuna banda ed è possibile collegarsi solo con il doppino, maledizione. Esattamente come facevo dieci (DIECI) anni fa quando preparavo la tesi. Altro che città digitale.

5 thoughts on “Genova 2.0 (quasi)

  1. Il canale anche carino (oddio, se per la grafica della testata avessero chiamato un professionista, magari ne sarebbe uscito un lavoro decente.
    Le idee ci sono, ci mancherebbe (oddio, considerare nel 2008 i filmati su Youtube una bella idea la dice lunga su come siam messi).
    Il problema che sono nelle mani di persone che non le sanno realizzare con un adeguato profilo. E questo, visto il canale Youtube, mi pare altrettanto evidente.

  2. Appena mettero’ internet veloce (ovvero a maggio deciero’) guardero’ con i miei occhi!e finalente scopriro’ genova!

  3. Federico: okokok. Mettiamola cos: da emigrante mi sono commossa. Poi sul concetto di “Citt digitale”, beh, c’ molto da discutere!
    Sara: ma vieni di persona, che meglio!

  4. Bli guarda sul sito di telecom ultimamente hanno coperto parecchie zone in ADD (anti digital divide) 640k meggiu che in diu in te n’oggiu

  5. sar che quando si parla di documenti storici vado in estasi, ma a me quel sito ansaldo non spiace affatto; mi interessano soltanto i filmati contenuti. Che poi sian l o su youtube fa lo stesso: basta che ci siano, ordinati e raccolti. :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website