Guia Soncini, uomini e mutui

Succedono anche cose belle.
Come il fatto che Guia Soncini, mia prima lettura quando sfoglio IoDonna, mi mandi da leggere le bozze del suo Elementi di capitalismo amoroso.
Che poi io a leggerlo ci abbia messo quasi un mese, paginetta per paginetta prima di crollare esausta a un’ora in cui, in un’altra vita, mi preparavo per uscire, è molto meno bello. Ma si sa, diventare mamma, la bambina, il rientro al lavoro, la stanchezza cronica bla, bla.
Comunque ora che l’ho finito, gustandomelo molto e ridacchiando parecchio, posso finalmente parlarne.
Posto che, visto come scrive, per me potrebbe copiare anche il proverbiale elenco del telefono che la leggerei lo stesso, l’argomento – i maschi fallati, i fallimentari esemplari di fidanzati, amanti, persino mariti, visti però come fossero investimenti finanziari- fa sì che il libro sia ancora più interessante. Soprattutto per una in possesso di un remoto e sbagliatissimo diploma di ragioneria. Che è perdipiù monogama per pigrizia. Grazie a Guia ho scoperto che, là fuori, è ancora una giungla, peggio di come la ricordassi. Uomini come mutui, fidejussioni, holding, saldi e subprime.
Alzatori di Asticella che, quando credevamo avessero superato ogni limite di stronzaggine, alzano appunto l’asta, superandosi. Stronzi Carini e Stronzi Senza Appello (perché, nonostante la vostra vocazione da crocerossina vi suggerisca il contrario, sappiate che “Non tutti gli uomini stronzi hanno avuto un’infanzia difficile: certi sono stronzi e basta”). Pozzi d’Ingratitudine che, non appena insieme a un altra, improvvisamente scoprono di amare ogni cosa che con voi odiavano (leggi, ad esempio, lo shopping del sabato e l’idea di riprodursi). Manovratori di Locomotive ed Equivocatori di Dischi Orari. Montatori di Panna che a tavola vi intrattengono con interminabili pipponi sul boquet del vino rosso ordinato per cena. Svoltatori di Filetti che vi fanno pagare il pieno di benzina (sono di Genova, conosco il genere). Spacciatori di Discorsi Amorosi e Frequentatori di Pinzette, ossia languidi metrosexual che vi fregano la Crème de la Mer. Mariti della Fattucchiera, sempre pronti a lasciare la moglie-strega per voi ma che, per una serie interminabile di motivi, non lo fanno mai. Cronici Portatori di Bagaglio (leggi, dotati di ex ingombranti come la cassapanca della zia).
Niente di nuovo, per carità, perché

Ogni donna sa che se un uomo sembra l’investimento su cui puntare tutti i risparmi poi si rivela un bond argentino.

Chi si salva in questo sfacelo? L’Intellettuale di Destra. L’unico problema, sostiene Guia,  è che non esiste, ovviamente.

14 thoughts on “Guia Soncini, uomini e mutui

  1. Noi uomini potremmo in qualsiasi momento ribaltare il concetto, ma non mi va ed invece mi associo al post .. ho un amico che il fidanzato perfetto, e quando dico fidanzato perfetto intendo: lui si fidanza entra nella famiglia conosce ogni singolo parente e diventa amico di tutta la gnia della fidanzata, vive in simbiosi con questa famiglia fino a che non si parla di matrimonio a quel punto lascia la fidanzata e torna single fino ad un nuovo fidanzamento..come dicevo “il fidanzato perfetto”

  2. insomma non c’ speranza con gli uomini del genere “vuoto a perdere”

  3. Anche a me la Soncini piace molto e visto che ho fatto un dottorato di ricerca su “uomini stronzi di tutte le specie”, penso che mi tuffer nella lettura. E a proposito di libri ho letto di recente (e subito regalato ad un’amica) l’ultima fatica della tua ex direttrice. Evito di commentare, fra l’altro al momento di ordinarlo, visto il titolo, la libraia presso la quale mi rifornisco, si scompisciata dal ridere e ha avuto dubbi sulla mia salute mentale, poich abituata a “mi trovi il discorso sul New Deal di F.D. Roosevelt?”. Poi nei giorni scorsi mi capitato in mano un libretto americano con una serie di consigli per lo shopping che stranamente simile ad un altro libretto uscito dopo, per. Un caso? Mahhhhhh. Comunque alla direttrice di cui sopra riconosco un merito, mentre vagavo alla ricerca di informazioni mi sono imbattuta nel tuo blog.

  4. Incredibile: ho conosciuto anche io il blog di Blimunda scrivendo su google il nome della Felicetti (cercavo anche il suo nuovo libro sulle Principesse :-)
    …il primo sito che si aperto stato questo!!!

    e, da allora, lo leggo sempre….
    direi, cara Blimunda, che per aver scritto recensioni su di lei, hai acquistato tante lettrici…..

    Buona giornata a tutte!!..ops..tutti.

  5. Hoperhunter se mi posso permettere risparmia 17 euro (o 22 non ricordo bene) ed investili in qualcos’altro, magari in un kg di gelato bacio-crema-fiordilatte. Anzi se sei a Milano o in zona prova il gelato di “Riva Reno”, gusti da svenire e dopo sicuramente ti verranno meno nervi. A me, quando ho finito il libro di cui sopra, venuto l’impulso di gettarlo dalla finestra. Ma colpa mia, quello immediatamente precedente era appena tollerabile. Posso concludere con una cattiveria? Si, dai. Ho sbirciato on line le foto della direttrice ai tempi in cui scriveva gli editoriali (e veniva sanzionata dall’Ordine dei Giornalisti, non una cattiveria, c’ il verbale on line, ma si sa il nostro ordine presentissimo quando c’ da richiamare, appunto, all’ordine gli iscritti, pochissimo quando c’ da prendere, invece le loro parti) e lei cos glam era pettinata come Marcella Bella. Cio con il cespuglione di ricci. Ma sono opinioni, ho controllato in giro e mi sembra che i commenti siano positivi. Mahhhhhh

  6. Cara Marina,
    in effetti alla fine il libro non l’ho pi comprato…Sono anche entrata alla Feltrinelli, ho preso il libro ma poi l’ho riposto…pensavo fosse una sorta di nuovo galateo divertente e dedicato alle giovani donne…poi, per, sfogliandolo, le recensioni mi sono sembrate migliori del prodotto in s (Blimunda, non me ne volere per favore….)
    Mi sento, per, di dire una cosa: adoravo gli editoriali della Felicetti su Cosmo. Li trovavo deliziosi e, tutt’ora, mi mancano un p.

    Leggo volentieri gli articoli della Soncini anche se, a volte, ho l’impressione che si diverta a fare un p la caricatura di se stessa e, quindi, pu rischiare di essere ripetitiva (fu un memorabile articolo da lei scritto in cui parlava delle forme abbondanti delle donne oltre la 4 misura, se non erro..).

    PS. ottima idea-dritta il gelato. grazie ;-)
    chiara

  7. Hope-Chiara, io invece ho attaccato davanti al pc un suo pezzo intitolato “Luciano il telefonista” nel quale spiega che Moggi l’uomo ideale se sta al telfono ore e ore perch in genere i maschi quando li chiami ti seccano con un frettoloso “mi dovevi dire qualcosa?” congelando la malcapitata che voleva solo fare un po’ di “pucci, pucci, amore mio”. Un mito. Guia sei tutti noi! Si vero a volte si fa la caricatura, ma proprio per questo ci riconosciamo in lei. Chi di noi non ha incontrato sulla sua strada un Grande Bastardo?
    ciao (e mi scuso con Blimunda per le chiacchiere sul suo blog)
    Ps vero gli editoriali erano molto simpatici, ma confermo che gli ultimi due libri mi hanno delusa molto. Per non dire delle similitudini con il libretto made in Usa.

  8. Lo consco quell’articolo!!!!!!!
    Mi ha fatto morire dal ridere…..

    Uomo bastardo???…hai voglia…..

    PS. poi mi fai sapere com’ il libro??

    PS.2: blimunda, grazie dell’ospitalit…rientriamo nei nostri ranghi di lettrici bloggare ;-)

  9. Ma ragazze, prego! Se chiacchierate qui sopra mi fate solo felice (visto anche il poco tempi che ho ultimamente per scriverci io…)

  10. Che ne dice Blimunda, la facciamo insieme una petizione per riaprire le case chiuse ? In questo modo noi uomini avremmo modo di sfogare i nostri animaleschi istinti senza venire ad importunare voi innocenti donzelle impegnate a fare la mamma, la donna in carriera, impegnate a rassodare i vostri glutei, a conseguire il master in giornalismo, a organizzare il party di sole donne. Ci muoveremmo su due piani diversi voi al primo piano no a pian terreno, senza quindi mai incontrarci per caso. Chi vuole incontrare un alieno (leggi del sesso opposto) si rechera’ di sua volonta’ in territorio neutro dove quindi non potra’ dire di essere stata abbordata per caso.
    Ma poi, vuole mettere un “Portatore di Bagaglio” (leggi, dotato di ex), con una “Mamma Sherpa” zavorrata in eterno da uno o due figli ? Almeno gli uomini quando si rifanno una vita, hanno la decenza di presentarsi come uomini e non come genitori.

  11. “Almeno gli uomini quando si rifanno una vita, hanno la decenza di presentarsi come uomini e non come genitori”. Se abdicare a un ruolo cos importante ti sembra un comportamento decente, fai tu.

  12. Non esistono?!? Dorothy Porker s’inganna.

    Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website