La giornata della lentezza

maldive

La giornata è dedicata a quanti hanno la prepotente sensazione che il mondo giri troppo in fretta per rimanervi in equilibrio; un equilibrio che diventa sempre più precario per chi vive e lavora nelle nostre città, assecondando tempi tiranni con sforzi disumani. Non è necessario fermare il mondo e cercare di scendere: rallentare e riappropriarci del nostro tempo è possibile partendo da gesti anche piccolissimi del quotidiano, cosa che proponiamo di iniziare a fare dal prossimo 19 febbraio alle persone che riconoscono nell’affanno la regola delle proprie giornate.

Lo dice Bruno Contigiani, presidente dell’Associazione L’Arte del Vivere con Lentezza , da me, notoriamente pigra come un bradipo, già citata tempo fa.

Sottoscrivo in pieno. Fra l’altro aderesicono anche i manager di ManagerZen e le città italiane legate al movimento internazionale delle piccole città del buon vivere. No, Milano non c’è. No, Genova neppure.

Io per scrivere questo post e scegliere la foto ci ho messo un paio d’ore. Buona lentezza a tutti.

4 thoughts on “La giornata della lentezza

  1. Basta venire in un paese piccolo come il mio e il gioco fatto. Ho vissuto per anni a Genova e, quando mi sono spostata in campagna, mi pareva tutto insopportabilmente lento. Poi ho capito: ero io, insopportabilmente frenetica. ;-)***

  2. Oggi apro il blog e scopro che la giornata della lentezza! Avrei voluto essere avvisata prima! Mi aspetta una giornatina da fare di corsa tra impegni, orari incastrati per miracolo, appuntamenti, traffico perenne. Vivere con lentezza in una grande citt per me impossibile :-(

  3. Princy: tutto relativo: io mi rilasso quando “scendo” a Genova
    je: prova a rallentare almeno un po’ su qualcosa: una presa di coscienza simbolica…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website