Perché tutti tormentano le non madri?

Vado a mangiare una pizza con gli amici di sempre, quelli di Genova. Ed essendo sola al mare con lei, mi porto Beatrice, soluzione perfetta per farla vedere un po’ anche al gruppo storico, che ne segue la crescita soprattutto via foto, e per sfangare la cena da sola con la duenne e spiccioli. Bella serata, tranquilla, Bea felice per tutte quelle attenzioni da “unica bimba a tavola con i grandi”, io pure.
Un amico, sposato senza figli, fa giocare amabilmente Beatrice per tutta la cena, mostrando la pazienza di Giobbe e ricevendo gli imperituri ringraziamenti della madre che per una volta finisce il suo piatto.
E iniziano le battute, che battute non sono, all’indirizzo di sua moglie, che ha la mia età e per quanto ne so è childfree convinta. Le solite frasi trite e ritrite che starebbero bene in bocca a nonne e zie ma vengono pronunciate da persone molto, molto più giovani. “Guarda com’è bravo con i bambini! Adesso ti tocca fargliene uno!” (come se anziché una donna fosse un’enorme provetta ambulante e facesse figli per accontentare il marito, anziché regalargli un golfino a Natale). “Dai che ormai è ora, lo vedi tuo marito che vuole fare il papà? Cosa aspetti?”, eccetera eccetera.
Lei, giustamente, perché era fra amici, provava a sorridere, a rispondere a quelle battute che non farebbero ridere uno che ha appena vinto al Superenalotto con altre battute – “Lo faccio e poi te lo porto, me lo tieni tu, ok?”, provava a sviare il discorso, faceva finta di non sentire. Ma la situazione, anche se ci conosciamo tutti da una vita, era imbarazzante. Anche e soprattutto per me che, primipara attempata, prima di riprodurmi ho subito quelle domande stupide durante millanta cene. E adesso che una figlia ce l’ho, non ne posso più di sentirle fare a chi ha deciso (per ora? Per sempre? Chissenefrega, affari suoi) di non avere figli.
Ma perché la gente, che abbia o meno figli, è così spasmodicamente interessata agli uteri altrui? Ma perché si usano tatto, delicatezza e riservatezza quando si parla, ad esempio, di soldi, e poi si va giù come un panzer quando si toccano temi davvero privati come la vita sessuale di una coppia, la maternità, la gravidanza?
Ma fatevi gli affari vostri, per una volta, che fare un figlio è un affare complicato, e che ognuna si senta di libera di, e di non.

104 thoughts on “Perché tutti tormentano le non madri?

  1. Questo sito davvero spettacolare. ho letto diversi tuo articoli e sono tutti fantastici. Riguardo a questo articolo credo che ci che dici sia giusto. Non bisogna criticare una donna solo perch non vuole figli.

  2. Ciao!!! Sempre molto divertenti e ironici i tuoi articoli. Comunque sono d’accordo con quanto dici. Non bisogna assolutamente colpevolizzare una coppia che non desideri avere figli. La maternità è un tema molto delicato e ci sono mille ragioni per cui una coppia non ha figli, quindi concordo nel fatto che bisognerebbe avere un po’ di tatto nel trattare quest’argomento.

  3. sei davvero una persona sensibile ed intelligente.
    come davvero poche altre.

    è solo un altro modo per mettere in croce la donna. le pressioni sociali sulla donna sono una forma di violenza. devi essere bella, devi essere madre lavoratrice multitasking eroina, devi essere attraente “per il tuo uomo”, cuoca, sarta, infermiera, badante. tutto insieme.

    se per caso ti discosti dal modello che la società ha costruito per te… sei considerata una disadattata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website