Donne online, dove?

Finalmente ho tempo di dare un’occhiata a Shine, portale (si può ancora dire?) femminile dei miei ex colleghi Yahoo! Bello sforzo editoriale, a giudicare dallo staff. La grafica si può interpretare in due modi: “pulita e lineare” o “bulgara”, decidete voi. I presbiti ringraziano sentitamente per la dimensione del carattere. Non è nuova ma mi piace la commistione contenuti scritti dallo staff (o aggregati da altre fonti, soluzione nella quale quelli di Y! sono sempre stati bravissimi) con i contenuti della community, che nelle singole sezioni vengono mixati senza discriminazione alcuna. E mi piace anche (molto) quello che leggo nell’About Us:

When we started talking about creating a new website for women, we wanted to avoid all of the common categories that advertisers or marketers tend to put us in. We didn’t want to be a site just for moms or just for single women or working women, or any specific demo- or psychographic. We wanted to create a smart, dynamic place for women to gather, get info and to connect with each other and the world around them. We no longer need to stand by passively as the media portrays us as fashion-obsessed diet victims. With the internet as our megaphone, we can now portray ourselves as funny, opinionated women who are in charge of our incomes, careers, families and happiness. So what you won’t find on Shine: Advice on how to please your man and diets that urge you to “lose 10 pounds fast!” What you will find on Shine: Why buying an expensive “It Bag” is a waste of money; how to make a meal in 30 minutes; how to make a face mask out of last night’s 30-minute meal (okay not really but you get the idea), how to de-stress at your desk; sharp, opinionated takes on the news (…)

Quindi, un approccio no-nonsense, molta informazione di servizio e zero ditino alzato. Nell’attesa di verificare sul campo se manterranno questi buoni propositi, mi viene in mente la domanda di una collega: “Ma in Italia, le donne come noi, dove vanno sul web?” Dove per donne come noi s’intende che lavorano, fanno shopping, vanno online, vivono in multitasking forzato, tentano di sfondare il soffitto di cristallo, s’indignano per il sessismo di ritorno, hanno magari un compagno, magari dei figli, ma anche no.
Insomma la collega ed io ci siamo guardate senza sapere cosa rispondere. Al momento non ho un sito di riferimento “femminile”, in Italia almeno. E mi chiedo, potendo scegliere, cosa ci vorrei. Probabilmente informazioni utili, facilmente reperibili, quando mi servono. Sapere cosa funziona ma soprattutto cosa non funziona (cosmetici, auto, abiti, anche elettrodomestici). Avere informazioni reali sul lavoro e anche sulla maternità (leggi, diritti, asili). Soprattutto: non perdere tempo. Capire chiaramente in che sezione devo andare se voglio cazzeggiare con la community o l’ultima gallery di moda, oppure se voglio informazioni rapide e mirate. Mi sembra che basti.
Ci serve altro?

8 thoughts on “Donne online, dove?

  1. Visto che qui di solito sono uno dei rari uomini anche se io mi definisco ancora un “ragazzo” c’ gi il portale delle donne qui:)
    non manca niente parli di cose serie, cazzeggi, parli di scarpe…trovati un paio di colleghe e aprilo tu..saresti la direttrice perfetta……per quello che ne pu capire un “ragazzo” of course

  2. ciao blimunda, per le informazioni pratiche tipo maternit, diritti, tutele etc. ti direi di fare un giro su vitadidonna.org.

    per le opininioni e aggiornamenti su quello che accade alle donne in Italia qualcosa si dice su sorelle d’Italia :)

    in questi mesi si parlato molto di 194 ma passer presto (almeno lo spero…)

    se vuoi un sito omnicomprensivo boh, non ne conosco

    un abbraccio

  3. Non so…quando ho bisogno di informazioni su auto, elettrodomestici, cosmetici, leggi, farmaci, borsette ecc, in modo molto poco femminile ;-) vado sparata a siti (e forum) mirati e specialistici che gi conosco o trovo sui motori di ricerc. E quando cerco informazioni su una cosa, le cerco in modo “pistno”, scientifico, evitando accuratamente ogni cosa che mi olezzi di “marchetta” ;-D. Non credo che in un sito unico potrebbe starci tutto, a meno di non fare un’immensa raccolta di link.

  4. Devo confessare che la pulizia del sito mi stupisce e mi attrae per non so bene quale ragione…

  5. Di solito ricorro ai motori di ricerca per cercare e confrontare informazioni e opinioni. Ho selezionato una serie di link , che considero interessanti, e per lo pi riguardano esclusivamente il mio lavoro.

  6. Non amo molto i portali e anch’io, grazie a google cerco direttamente ci che mi interessa. Ho poi una serie di siti tra i “preferiti”. Hai gi dato un’occhiata a Kila?
    ciao

  7. Anche io curioso qua e l utlizzando i motori di ricerca se cerco qualcosa di specifico, ma sarebbe interessante un sito che racchiuda “di tutto un p”.
    Sarebbe bello crearne uno !!

    Besos.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website