Il mio girasole

girasole

Portami il girasole ch’io lo trapianti
nel mio terreno bruciato dal salino,
e mostri tutto il giorno agli azzurri specchianti
del cielo l’ansietà del suo volto giallino.

Tendono alla chiarità le cose oscure,
si esauriscono i corpi in un fluire
di tinte: queste in musiche. Svanire
è dunque la ventura delle venture.

Portami tu la pianta che conduce
dove sorgono bionde trasparenze
e vapora la vita quale essenza;
portami il girasole impazzito di luce.

Eugenio Montale, Ossi di seppia

4 thoughts on “Il mio girasole

  1. D’estate, sul terrazzo della casa di Rapallo, avevamo sempre tantissimi girasoli. Perch io e mio fratello da piccoli avevamo la passione dei criceti, e li portavamo l da Torino per 3 mesi di vacanza. E la pappa dei criceti composta soprattutto di semi di girasole…;-*

  2. Il girasole , in assoluto, il mio fiore preferito. E’ un inno alla vita, cos grande e giallo.

  3. noi abbiamo i papagallo ed la stessa cosa dei criceti mia figlia pianta semi ovunque

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website